Aspettarsi il meglio, prepararsi al peggio

Io preferisco dire: aspettati il meglio ed è probabile che lo otterrai, e te? Perché essere felici? Che domanda?!? L’obiettivo di ognuno è quello di essere felici… il mio è Essere Felici Blog 😛 A parte gli scherzi. Viviamo in cerca di emozioni che ci facciano stare bene. E a parte qualche masochista che prova piacere nel dolore, cerchiamo tutti la stessa cosa: la felicità!

SCARICA/STAMPA L’ARTICOLO IN FORMATO PDF

Ma cos’è la felicità? La felicità è la gioia di ESSERE, è la gratitudine profonda verso chi siamo e verso l’opportunità che ci è stata concessa di vivere. E chi ce l’ha concessa? Boh… la vita, dio, madre natura…non importa. È una grande fortuna, non trovi, il poter dire di esserci? Pensa se non ci fossi!?! SI, ti eviteresti problemi come mutuo, litigate con il partner, perdita di persone care, crisi sul lavoro, ammaccature dell’auto… ma ti perderesti anche la gioia di innamorarti, il piacere di avere una famiglia, di passeggiare in alta montagna…

I problemi sono cose che capitano ai vivi – Guerrino, il mio vicino di casa

felicità nel tempoQuindi, se prendiamo tutto questo guazzabuglio di eventi e cose che ci rendono gioiosi, nervosi, tristi o arrabbiati, cosa rimane? Rimane la vita. Rimane il fluire di noi nell’esistenza. Rimane il tempo che scorre e rimaniamo noi al suo interno. Questa dovrebbe essere l’essenza della felicità: la comprensione e consapevolezza del nostro esistere nel tempo, la calma (o accettazione) di tutte le altre emozioni. L’universo, la vita, la natura… tutto si basa sulla felicità. La felicità è quindi BENessere.

SI È FELICI PERCHÉ SI È, NON PERCHÉ SI HA

Può essere uno stato che raggiungi attraverso la meditazione, attraverso il canto o mentre sei concentrato a fare ciò che ti piace. Quando sei entusiasta del tuo presente! Quando vivi nel flusso non puoi che garantirti salute e benessere. Non puoi che essere felice.

E come vedi non è il tuo stato di  salute, la condizione economica che hai o le relazioni che vivi a farti godere della felicità. Al contrario, è la felicità che ti permette di vivere bene tutte queste cose e di farle andare nel meglio dei modi possibili per te. La felicità ti permette il distacco da tutto ciò che è il possedere e ti fa concentrare su ciò che sei. Ti fa concentrare sull’essenziale. Perché alla fine non attrai ciò che vuoi, attrai ciò che sei!

La felicità non va cercata chissà dove. È già dentro noi. Dobbiamo solo permetterle di avvolgerci. Lascia perdere ciò che accade fuori per un attimo. Guarda cosa vive dentro te. C’è vita, c’è energia capace di creare, c’è un mondo che aspetta solo il tuo permesso per venire alla luce.

Ed ecco una piccola ma grande ovvietà che la maggior parte di persone si dimentica. Per essere felice, per vivere la propria felicità, per tirarla fuori, c’è solo una cosa da fare: fare quello che ci piace e che ci fa stare bene. Dare ascolto alla voce che abbiamo dentro e lavorare su noi stessi per manifestare la realtà che sogniamo. Insomma, dobbiamo vivere per uno scopo, per il nostro scopo,  quello più alto. Quello che farebbe stare bene noi e gli altri al momento che riusciremmo a manifestarlo.

Lo scopo per cui dovremmo vivere è quello che permette a noi e al mondo di evolvere. Se il tuo scopo ti lascia come ti trova, se non offre niente al mondo, se non porta con sé del valore… beh, non è il tuo scopo più alto. Cerca bene che lo trovi però, tutti lo abbiamo :)… o meglio, tutti lo siamo. Si, perché se ancora non lo hai capito, lo scopo sei tu! Perché mai ti è stata offerta la possibilità di vivere se non per realizzare te stesso?!?

E chi è che permette o non permette a noi stessi di fare questo, di fare questa ricerca e iniziare a lavorare sui nostri sogni? → (guardati allo specchio e vedrai il responsabile)

i pensieri creano la realtà. Pensa positivoMarco Aurelio diceva: Come sono i tuoi pensieri, così sarà anche la tua mente, poiché l’anima riflette il corso del pensiero… aveva ragione?

Continuare a pensare o a dire a me le cose vanno tutte male, sono infelice, sono sfortunato, sono malato, povero… che, te lo devo dire io a cosa serve? Non è che non serve a niente, sia chiaro. Ma serve a creare solo altro dolore, altra sofferenza e infelicità. Insomma, serve a peggiorare la situazione!

Prova a sostituire questi pensieri con mazza che culo che ho che posso vivere, sono veramente fortunato, allora, vediamo un po’, quali progetti ho dentro me che devo realizzare? Qual’è il contributo che posso e devo portare al mondo? Quale sogno ha infilato dentro me l’universo per espandersi e far evolvere la sua natura? Mmm devo muovermi però, la mia vita si sta consumando minuto dopo minuto. Basta dare retta agli altri, adesso ascolto il bene che è dentro me!

Stai attento a ciò che pensi e ciò che dici,
potrebbe diventare la profezia della tua vita – San Francesco

Il tuo destino non è stato ancora scritto. Lo stai scrivendo tu con le tue scelte. Cosa vuoi essere domani? Dove? Con chi? Hai mai risposto a queste domande o hai lasciato al mondo questo compito? Prenditi la responsabilità di chi sei ora e decidi chi sarai domani!

Interrogati e poniti le domande giuste. E per finire, ascolta e accetta le risposte che dentro te sorgeranno. Sicuramente ci vorrà coraggio, soprattutto se per molto tempo non ti sei ascoltato. Ma sta sicuro che se inizierai ad ascoltarti non potrai far altro che dirigerti verso il mondo che desideri.

E so già che dopo questa affermazione un brusio contrariato si alzerà dalla mente di molti lettori → Il peccato originale, se questo esiste, è solo uno: smettere di amarsi, smettere di essere felici, smettere di realizzare se stessi per realizzare i progetti meccanici di una società statica e poco creativa. Non sei una batteria, sei un creatore! Spreca questa occasione chiamata vita e conoscerai l’inferno! Sfruttala, e goditi il paradiso in cui sei inserito. Il libero arbitrio è il più grande dono che hai ma dire SI a se stessi è un compito difficile, soprattutto se ti ti sei fatto influenzare dai dogmi del mondo esterno.

NOI SIAMO CIÒ CHE VOGLIAMO ESSERE

Se sei pessimista attivi la tua negatività. E se sei negativo darai una gran brutta direzione al tuo inconscio che ti aiuterà… ti aiuterà a peggiorare la situazione! Le cose peggiori che hai pensato o immaginato, magicamente prenderanno forma e accadranno…

Non vuoi che questo avvenga, vero? Nessuno lo vuole, certo, ma in pochi si rendono conto di essere i diretti responsabili della propria vita.

Il cervello prende alla lettera ogni informazione che gli offriamo. E se continuiamo a offrirgli negatività, lo faremo lavorare nel modo più controproducente possibile.

Noi siamo quello che pensiamo. Tutto quello che siamo, proviene dai nostri pensieri. Con i nostri pensieri noi costruiamo il mondo – Buddha

mente positiva, mente creativaI pensieri che generiamo influiscono sulla nostra vita, nel bene e nel male. Aspettati il meglio ed è probabile che lo otterrai. A condizione però che tu voglia impegnarti ad ascoltare e a dare retta alle intuizioni che in te nasceranno. E sta sicuro che nasceranno! Una mente positiva è una mente creativa, sempre!

Vale anche il contrario: se ti aspetti il peggio, lo otterrai… questa volta senza fatica e senza sforzi però… pensa positivo! Sogna! Realizza!

Ti auguro una positiva giornata,
cristiano mocciola blog

Rimani aggiornato con il blog!

Tagged with: , , ,
Pubblicato su autostima, crescita personale
18 comments on “Aspettarsi il meglio, prepararsi al peggio
  1. Barbara ha detto:

    Gran bell’articolo! Grazie!
    Ti chiedo un consiglio pratico: come faccio ad aspettarmi il meglio dalla mia vita sentimentale se a mia madre non mi piace il mio ragazzo?! Io non voglio dover scegliere tra l’uno e l’altra!! Vorrei avere buoni rapporti con entrambi e aspettarmi il meglio da queste relazioni!!

    • Essere Felici Blog ha detto:

      Ciao Barbara, provo a mettermi nei tuoi panni. Se a mia madre non piacesse mia moglie… il problema sarebbe tutto suo! Io scelgo di stare con mia moglie a prescindere da quello che gli altri pensano.
      Se mia madre mi vuole bene desidera anche che io sia felice, quindi accetta le mie scelte. Se non lo fa… Beh , la lascerei riflettere
      I genitori tendono a proteggerci, non lo fan per cattiveria. Ad ogni modo saranno le esperienze (sia positive che negative) che ci faranno crescere e compito di in genitore è lasciare che il figlio faccia le sue scelte.

      • Barbara ha detto:

        Esatto. Lo fa per proteggermi perché ritiene che lui non possa garantirmi un futuro sereno perché è una persona instabile caratterialmente. Ma io non voglio perdere il rapporto con mia madre mentre coltivo quello con lui! Cercerò di mettere in pratica il motto “aspettati il meglio” e vedremo dove mi porterà…………………………

      • Essere Felici Blog ha detto:

        👍 andrà tutto bene 😊

  2. Heka ha detto:

    Oggi avevo proprio bisogno di questo post!Finisce che tuttiiii i miei buoni propositi si perdon dietro stress a lavoro,o amici e parenti,poi però mi fermo(c’è sempre qualcosa o qualcuno che mi tira dalla giacchetta e mi fa riflettere,è un attimo)…E si hai ragione,se respiro resto io,il mondo si ferma(o meglio lui continua pure a correre,ma io prendo fiato,e sorrido vedendo tutte le cose belle…che poi non avevo nemmeno notato,tutta presa dai vari intoppi),che pace!Che bello!Grazie di cuore Cristiano.

    • Essere Felici Blog ha detto:

      grazie per il tuo commento. Sono felice ti sia piaciuto l’articolo 😊 c’è un detto zen che recita così: “rallenta e tutto ciò che stai inseguendo ti raggiungerà per abbracciarti.”Facciamo così fatica a rallentare perché ci hanno insegnato a correre. Ma il segreto è veramente tutto qua: rallentare 🐢

  3. Angela ha detto:

    Davvero delle belle riflessioni e spunti su cui riflettere ( e non solo 🙂 !! Bellissima la frase: “Lo scopo per cui dovremmo vivere è quello che permette a noi e al mondo di evolvere. Se il tuo scopo ti lascia come ti trova, se non offre niente al mondo, se non porta con sé del valore… beh, non è il tuo scopo più alto” .
    Grazie !!

  4. Angela Crincoli ha detto:

    Veramente un bell’articolo, ricco di spunti di riflessione !! Molto bella la frase: Lo scopo per cui dovremmo vivere è quello che permette a noi e al mondo di evolvere. Se il tuo scopo ti lascia come ti trova, se non offre niente al mondo, se non porta con sé del valore… beh, non è il tuo scopo più alto”
    Grazie !!

  5. Giustina ha detto:

    Ciao , aspetto con ansia ogni volta che mi mandate i vostri articoli. E inutile dire che gli leggo e lo rileggo.mi trovo in un punto della mia vita , che nn riesco ad andare avanti ma nn voglio neanche che sto cosi , non mi piace . Qui si parla di cambiare di ascoltare di oservare e si metersi in moto. Il fatto che lo vorrei fare e ci provo , ma come mi giro per muovermitrovo dei miei intorno a me ! Che devo fare ,come posso fare ?

    • Essere Felici Blog ha detto:

      Ciao Giustina, alle volte cerchiamo di non deludere le aspettative degli altri, ci preoccupiamo di cosa pensano e cerchiamo la loro approvazione. Ma una cosa è certa, se continuiamo a dire SI agli altri e NO a noi stessi, ci allontaniamo dal benessere.
      Sembra assurdo, ma se vogliamo far star bene chi ci è vicino, dobbiamo preoccuparci prima di tutto di noi stessi. Se sei infelice chi ti ama sarà infelice perché chi ti ama desidera più di te la tua felicità. E in un certo senso questa è anche una cartina tornasole per scoprire chi ci ama veramente e chi invece approfitta solo del nostro tempo.
      Se in questa vita perdiamo noi stessi perdiamo tutto. Ascolta di più te stessa e impara a dire NO a ciò che ti allontana da te. Non sarà facile ma ci si può allenare a tutto.
      Ama il prossimo tuo come te stesso…. Ama te stesso come il tuo prossimo.
      Solamente amandoti realizzi te stessa, migliori e crei benessere intorno a te.

      Non hai tempo? Chiedi alle persone che ti amano di concedertelo. Se ti amano saranno ben felici di lasciarti i tuoi spazi.

      Grazie per il tuo commento Giustina😊 Insisti, credici, e vedrai che andrà tutto bene👍

      • Giustina ha detto:

        Grazie mile e inutile dire che sono dei buoni consigli… e mi hanno commosso anche … forse e questo la paura mia metere alla prova la persona al mio fianco e scoprire poi che non mi amma poi cosi come dice. Comunque voglio provare a dire dire no di piu agli altri e si a me stessa….alle cose che mi fanno stare bene… grazie a voi..e credo che con i vostro aiuto battero quel muro intorno a me !!!!a presto

      • Essere Felici Blog ha detto:

        Ciao Giustina, grazie a te 👍

  6. dragonballl ha detto:

    È veramente un buon articolo e ci sono le cose da pensare e agire nella vina d’ognuno! ultimamente sto leggendo gli articoli legati al senso di vita e come comportarsi bene nel mondo d’oggi
    e vi dico la verità prendo bei consigli!

Fammi sapere qui se ti è piaciuto, Grazie

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Mi presento…
Essere Felici Blog - Cristiano Mocciola

Ciao, sono Cristiano e voglio darti il benvenuto su Essere Felici Blog [MENTE|CORPO|SPIRITO]

essere felici youtube
Gratis per te
ebook crescita personale spirituale
⇓ RISORSE DEL BLOG ⇓
crescita spirituale mente
reprogramming cristiano mocciola
Seguimi su Twitter
⇓ da leggere ⇓

I consigli e gli esercizi contenuti in questo libro vengono svelati per la prima volta al pubblico occidentale. Per migliaia di anni i maestri taoisti hanno insegnato questi segreti ai pochi eletti delle corti imperiali e dei circoli esoterici, obbligandoli a mantenerli. Ora, un giovane maestro taoista e sua moglie, essi stessi praticanti questa antica arte del sesso, sentono il bisogno di condividerne la conoscenza con il resto del mondo. Due sono i metodi principali che gli autori insegnano alle donne per coltivare e potenziare la loro energia sessuale. Il primo è la respirazione ovarica, che può abbreviare il ciclo mestruale, ridurne gli effetti dolorosi e accumulare una maggiore quantità di energia vitale (Chi) nelle ovaie, per accrescere la potenza sessuale. Il secondo, la spinta orgasmica verso l'alto, può essere praticato da sole oppure assieme al partner. Appresa questa tecnica, si può provare un orgasmo totale che va al di là del comune orgasmo vaginale, senza tuttavia disperdere l'energia vitale.