Ricominciare dal grazie

A parlare e a scrivere siamo tutti bravi. Ma quando si parla di agire, riusciamo ugualmente a dimostrarci coerenti con quanto predichiamo? Sono il primo a incappare in questo errore e più di una volta mi sono dovuto riprendere. Perché? Perché ho dato per scontato alcune cose. Niente ci è dovuto e tutto è un dono. Dovremmo essere grati per la più piccola delle attenzioni, per il più piccolo dei gesti affettuosi che riceviamo… ma pare che la cecità a riguardo sia un male assai comune…

SCARICA/STAMPA L’ARTICOLO IN FORMATO PDF

Eppure basterebbe veramente poco per essere grati. Una piccola parola di sei lettere:

G R A Z I E 

Dire grazie fa bene a te che lo dici e fa bene a chi lo riceve. Ringraziare vuol dire permettere all’energia di scorrere liberamente. E il fluire di quest’energia non può che portare benessere. Ringraziare ci permette di vivere nel flusso di abbondanza di quest’energia.

Se sei consapevole della morte, essa non arriverà come una sorpresa, non ne sarai preoccupato. Percepirai che la morte è esattamente come cambiarsi d’abito e, di conseguenza, in quel momento riuscirai a mantenere la tranquillità mentale. – Tenzin Gyatso (Dalai Lama), La via della tranquillità, 1998 –

 

Ti senti giù di tono? Tendi alla depressione? Non vedi più vie d’uscita e vedi solo bicchieri mezzi vuoti nella tua vita? NIENTE PAURA! Hai solo sbagliato punto di vista! Non puoi negare il fatto che il bicchiere mezzo vuoto è pur sempre mezzo pieno d’aria 🙂

Fermati un istante e ascolta il tuo respiro, i tuoi battiti: non è scontato che tu stia su questo pianeta, dentro al tuo corpo, a fare un’esperienza di vita terrena!

Puoi solo dire GRAZIE a chi ti ha dato questa meravigliosa possibilità. Cosa hai fatto per meritarlo? Niente, si presume, eppure ci sei. Non ne conosci il motivo ma la VITA ha voluto darti questa opportunità, ha voluto farti questo regalo.

Hai cibo, acqua, un letto, una casa, una macchina… una connessione internet 🙂 Hai moltissime cose che molta altra gente non ha. Ciò non ti deve servire per consolarti, ma per farti dire GRAZIE e comprendere la FORTUNA che hai. Hai molto di più di quello che ti serve per sopravvivere!

Quando porrai l’attenzione su tutto ciò che di buono hai ricevuto nella vita, anche tutto ciò che all’apparenza ti sembra andare male cambierà in meglio. E il lavoro attivo lo farai tu, solamente spostando la tua attenzione e modificando il tuo punto di vista.

Le emozioni si autoalimentano e la sensazione di profonda gratitudine che riuscirai a provare (una delle sensazioni più forti insieme a quella dell’amore), genererà in te altre emozioni della stessa natura, rendendoti PROPOSITIVO e OTTIMISTA, facendo aumentare la tua CREATIVITA’. Magicamente il tuo FOCUS si sposterà e abbandonerai ogni tipo di ormeggio nocivo e distruttivo. La tua imbarcazione (la tua vita), sarà pronta per solcare nuove acque e scoprire nuove terre.

gratitudine1

ESERCIZI PER ALLENARE LA GRATITUDINE

Sono nato in una famiglia dove la figura onnipresente della mamma si preoccupava (e si preoccupa ancora adesso) di tutto. Dal lavare i piatti dopo i pasti, allo spazzare per terra, riordinare la casa (da oggetti che lei non ha usato), fare la spesa (per tutte le bocche del nucleo familiare)… insomma. Non devo dirti io di cosa si preoccupano le mamme.

male37-male-smiley-happy-smiley-emoticon-000095-largeE sin dall’infanzia, abituato a questa figura tuttofare che tutti aiuta, non ho mai pensato di doverle dire grazie. E invece il mio grazie, ora, è enorme e infinito. Quindi mamma, se sei in ascolto, grazie di vero cuore per tutto quello che hai fatto e che continui a fare.

Ma come possiamo allenarci a essere grati? Il modo più semplice credo sia proprio quello di dire grazie ogni volta che ce n’è bisogno, giusto? E se ci fai caso, le occasioni per farlo sono innumerevoli durante la giornata. Fatto questo, quindi, dopo aver ringraziato i nostri simili, passiamo alle sfere più alte… ringraziamo la vita (o Dio se preferisci, il Tao, il Buddha, Krishna, Cristo… beh hai capito!), l’esistenza!

E per fare questo ci sono 5 passi che puoi seguire:

number-1Elenca mentalmente tutte le cose belle che la vita ti ha donato, persone comprese. Elenca anche tutte le belle esperienze che fin’ora hai potuto vivere. Guardati attorno e osserva quante cose belle ti circondano e ricordati che molte persone vorrebbero averle ma non possono. Sei in una posizione privilegiata!


downloadOsserva i tuoi problemi e ringrazia la vita per averti posto dinanzi questi ostacoli. Ogni ostacolo ti permette di migliorare e ogni ostacolo non è lì per caso. Inconsciamente (o consapevolmente) hai chiesto alla vita di diventare/ottenere qualcosa e per far sì che il tuo desiderio si realizzi, avrai della strada da compiere. Superato l’ostacolo troverai quello che stavi cercando. Senza strada non c’è meta, giusto?


3NumberThreeInCircleOsserva i tuoi pensieri e abolisci qualsiasi tipo di lamentela, critica o pensiero negativo. Solo tu puoi farlo. I pensieri sono immagini, le immagini creano emozioni, le emozioni sono gli occhiali con cui osservi la realtà… e la realtà viene creata man mano che la osserviamo. Cambia pensieri, cambia immagini, cambia la tua vita!


fourRingrazia la vita ogni mattina che apri gli occhi, per la possibilità che ti ha dato di affrontare una nuova giornata. Come direbbe qualcuno, andiamo a letto con il pigiama ma la mattina potremmo trovarci con addosso il vestito elegante…


5Ringrazia la vita ogni volta che vai a letto la sera. Fai un resoconto della giornata e trova almeno tre situazioni/cose per cui essere profondamente grato. Addormentarsi con la sensazione di gratitudine addosso ti porterà innumerevoli benefici, sia sul piano fisico che sul piano spirituale.


grazie (1)

Essere grati vuol dire mantenersi aperti e ricettivi verso la vita. Se vuoi attrarre benessere, devi vivere il benessere, ed essere grati è il modo più semplice e naturale per farlo… e se eviti questi 12 pensieri è meglio!

E dato che non voglio dare per scontato che qualcuno abbia potuto seguirmi fino a questo punto, voglio ringraziarti per il tempo che mi hai dedicato leggendo queste righe 😉

Buona vita!
cristiano mocciola blog

Tagged with: , , ,
Pubblicato su crescita personale, essere felici
6 comments on “Ricominciare dal grazie
  1. Mary ha detto:

    Siamo noi che ti leggiamo e seguiamo il tuo blog che dobbiamo ringraziarti per i preziosi consigli che ci dai.
    Pubblichi sempre argomenti interessanti che appunto aiutano a riflettere, a rendersi conto di come comportarsi e affrontare i cambiamenti.
    Quindi Grazie! 🙂

  2. Patricia ha detto:

    Siiiiiii mi è piaciuto come tutti i tuoi articoli! Grazie Cristiano!

  3. Ivana ha detto:

    Mi è bastato leggere il tuo articolo per sentirmi già meglio. GRAZIE Cristiano!

Fammi sapere qui se ti è piaciuto, Grazie

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Mi presento…
Essere Felici Blog - Cristiano Mocciola

Ciao, sono Cristiano e voglio darti il benvenuto su Essere Felici Blog [MENTE|CORPO|SPIRITO]

essere felici youtube
Gratis per te
ebook crescita personale spirituale
⇓ RISORSE DEL BLOG ⇓
crescita spirituale mente
reprogramming cristiano mocciola
Seguimi su Twitter
⇓ da leggere ⇓

I consigli e gli esercizi contenuti in questo libro vengono svelati per la prima volta al pubblico occidentale. Per migliaia di anni i maestri taoisti hanno insegnato questi segreti ai pochi eletti delle corti imperiali e dei circoli esoterici, obbligandoli a mantenerli. Ora, un giovane maestro taoista e sua moglie, essi stessi praticanti questa antica arte del sesso, sentono il bisogno di condividerne la conoscenza con il resto del mondo. Due sono i metodi principali che gli autori insegnano alle donne per coltivare e potenziare la loro energia sessuale. Il primo è la respirazione ovarica, che può abbreviare il ciclo mestruale, ridurne gli effetti dolorosi e accumulare una maggiore quantità di energia vitale (Chi) nelle ovaie, per accrescere la potenza sessuale. Il secondo, la spinta orgasmica verso l'alto, può essere praticato da sole oppure assieme al partner. Appresa questa tecnica, si può provare un orgasmo totale che va al di là del comune orgasmo vaginale, senza tuttavia disperdere l'energia vitale.