Coerenza nel dialogo tra mente e cuore

La mente lavora per risolvere problemi utilizzando i dati che riesce a recuperare, ma quando deve affrontare tematiche riguardanti il mondo dell’invisibile, allora cerca risposte intellettuali, cerca prove e teorie che confermino le ipotesi. Insomma, la mente è un San Tommaso, se non vede, non crede. Gesù a proposito ammoniva così i dubbiosi: quando crederete, allora vedrete!

SCARICA/STAMPA L’ARTICOLO IN FORMATO PDF

fotoSi, hai capito, anche nell’articolo di oggi ci addentriamo nella sfera spirituale, non sbuffare per favore 🙂

Ho sempre paura a trattare certi argomenti perché mi rendo conto di come le persone cerchino l’immediatezza, tecniche applicabili immediatamente per raggiungere obiettivi nel breve tempo… e la smisurata dose di informazioni che ci arrivano dal mondo (social, media, blog, ecc…) pretendono questo e invitano sul cammino del tutto e subito.

Il mio modestissimo parere, e il mio più ALTO sentire, mi convincono invece del contrario. Finché non mi sarò arreso all’unica vera guida (interiore), non raggiungerò un bel niente. PNL, tecniche mentali e stratagemmi per una crescita personale lampo non hanno logica e non trovano applicabilità su di un individuo che ancora non è conscio di quello che è.

Solamente scoprendo chi sei puoi attingere al tuo vero valore. Se possiedi una macchina e non sai come guidarla non ci fai niente. Ma se invece impari a guidarla e vai oltre, comprendi anche come funziona il suo motore e l’intera meccanica in essa contenuta, se comprendi come agisce la forza di gravità nelle curve, come impatta la decelerazione sull’asse anteriore…  allora è tutta un’altra cosa!
Devi cominciare a dare retta all’unico organo in tuo possesso che è in grado di comprendere la sfera spirituale: il cuore. La mente cerca di comprendere ciò di cui non può fare esperienza diretta trasformando idee e pensieri nel loro corrispettivo emozionale. Il cuore invece rimane spontaneo e riesce a vivere direttamente ciò che accade nei tuoi sentimenti. In poche parole, si fida di ciò che sente. Usa l’istinto, il sesto senso o come meglio preferisci chiamarlo

La vera intelligenza, la vera sapienza, non risiede nella mente. Risiede nel cuore. Ecco perché è utile fare uso della meditazione, della contemplazione, della risata interiore o di qualsiasi altra tecnica in grado di generare silenzio interiore.

Arrestando il via vai dei pensieri riusciamo a dirigere l’attenzione sulla nostra guida interiore, guida che parla attraverso il cuore. E solamente quando mente e cuore lavoreranno in armonia, quando non ci sarà più conflitto tra logica e sensazioni, quando riuscirai a fidarti del tuo istinto, della tua parte spirituale, allora sarai capace di manifestare la tua spiritualità. Il tuo Sé superiore sarà libero di esprimersi e realizzarsi sul piano fisico.

Se io ho perso la fiducia in me stesso, ho l’universo contro di me (Ralph Waldo Emerson)

SE HAI FIDUCIA IN TE, PUOI ISPIRARE FIDUCIA AGLI ALTRI

Capirai di avere ottenuto la vera fiducia quando sentirai la pace regnare dentro te. Più ti fiderai dell’energia che crea e governa tutto, più ti fiderai dell’amore incondizionato (leggi l’articolo Dove c’è amore non esiste paura) che ti permette di essere, più ti fiderai di te stesso. E quindi vivrai in un immenso e infinito senso di pace. L’ego cercherà sempre di turbare la tua tranquillità, con i suoi giudizi, le sue critiche, i suoi sensi di colpa, le sue inquietudini, la sua fretta. Ma se tu cercherai di vivere la fiducia totale che hai acquisito nell’esistenza che sostiene l’universo, il tuo ego cesserà la sua chiacchiera e lascerà posto al senso di pace.

Più sperimenterai questa fiducia e quindi il senso di pace, più ti renderai conto di come il tuo modo di vivere migliori, sia nelle relazioni con gli altri che nella relazione con te stesso. Quando raggiungerai questo stato di benessere te ne accorgerai dal fatto che non sentirai più l’esigenza di avere l’ultima parola, eviterai le discussioni e ti sentirai libero dal giudizio degli altri. E quando qualcuno riuscirà a farti innervosire, allora saprai che è giunto il momento per imparare qualcosa di nuovo. Osserva la tua reazione interiore e cerca di capire come lavora il tuo ego. Quando comprendi i suoi meccanismi lo puoi battere. E quando nessuno più sarà in grado di scalfire la tua serenità, allora avrai sconfitto definitivamente quella parte di te che lavora contro la tua tranquillità.

IL TUO NEMICO È IL TUO MAESTRO

Ricordati che chiunque sia in grado di farti perdere il controllo della tua pace interiore e quindi riesce a farti venir meno la fiducia nell’esistenza, è colui che ha da insegnarti qualcosa. È l’unico che riesce a farti vedere dove ancora stai sbagliando. Ti sta letteralmente dicendo: ancora non sei in grado di arrestare il tumulto del tuo ego.

La pace si ottiene quando è il cuore a dominare e non l’ego. Quando sperimenti la pace, hai fiducia in Dio, e quando hai fiducia in Dio sei in armonia con l’universo. Essendo in armonia con l’universo potrai godere di perfetta salute di corpo e mente, sarai in grado di superare ogni limite e potrai attirare a te oggetti, persone ed eventi che soddisfino i tuoi desideri. L’esistenza si prenderà cura di te perché hai smesso di remarle contro e hai accettato la tua più ALTA natura.

Riassumendo quanto detto  fin’ora (ma quante volte lo abbiamo detto?!?) possiamo dire che siamo degli esseri vibrazionali inseriti in un ambiente vibrazionale. Quando siamo in armonia con l’energia universale siamo in linea con il flusso, ci sentiamo bene. Quando remiamo contro questo flusso stiamo vibrando in maniera anomala ed è per questo che andiamo giù di tono.

E come ci accorgiamo di non essere in sintonia con l’energia universale onnipresente? Ascoltando le emozioni che stiamo vivendo. Tutte le emozioni che ci allontanano dal nostro senso di pace remano contro il nostro benessere e ci fanno vibrare come non dovremmo. Ecco perché è importante comprendere come lavora la mente, imparare a gestirla e non lasciare sorgere pensieri indesiderati che andranno a lavorare contro di noi e il nostro ben-essere. I pensieri creano immagini, le immagini creano emozioni e le emozioni viaggiano per il corpo creando la realtà che viviamo (se hai letto la nostra guida Dalla Felicità Al Successo tutto questo ti sarà certamente più chiaro).

Se controlliamo i pensieri riusciamo a controllare le emozioni,  o meglio ancora, riusciamo ad ascoltarle e comprenderle. Perché se i pensieri sono energia vibrante che si propaga dalla nostra calotta cranica, le emozioni sono energia magnetica in grado di attirare cose, eventi e persone sintonizzate sulle stesse frequenze.

Quando inizierai a notare e credere fermamente nelle coincidenze che si presenteranno nella tua vita, avrai raggiunto la fiducia necessaria per accettare quello che sei realmente: un creatore.

“Dio non ha scelto me. Dio sceglie chiunque. Dio parla ad ognuno di noi, continuamente. La domanda non è “A chi parla Dio?” La domanda è “Chi lo ascolta?” -Neale Donald Walsh 

Ti auguro un sacco di cose belle, utili e divertenti  ma soprattutto mi auguro tu possa avere la fiducia necessaria per creare la vita come desideri 🙂

Ci leggiamo alla prossima,
cristiano mocciola blog

Rimani aggiornato con il blog!

Tagged with: , , , , ,
Pubblicato su crescita personale, mente & corpo
12 comments on “Coerenza nel dialogo tra mente e cuore
  1. ORSOLA ha detto:

    GRAZIE PER TUTTO QUELLO CHE CI REGALATE OGNI SETTIMANA. BUONA VITA E TANTA FELICITA’

  2. Gabriella ha detto:

    Grazie! Sono bellissime le parole di questo articolo, hanno raggiunto il mio cuore. Cercherò di farne tesoro. Sto attraversando un momento molto difficile della mia vita ed avrei davvero bisogno di entrare in contatto con il mio essere interiore e allontanare tutti i pensieri negativi che influenzano le mie emozioni!
    Grazie

    • Essere Felici ha detto:

      Grazie a te Gabriella 🙂 Hai detto bene: silenzia il mondo e ascolta te stessa. A tutti capita di attraversare momenti bui e sono proprio quelli i momenti in cui abbiamo la possibilità di riscoprirci e più che maledirli sarebbe il caso di benedirli.
      “Siamo nel mondo ma non siamo del mondo” (Gesù)
      Ti auguro buona vita 🙂

  3. Immagino tu abbia letto come me i 5 libri di Vadim Zeland 😃

  4. Mary ha detto:

    Ti dico semplicemente grazie e auguri a te Cristiano e alla tua famiglia.
    Auguri a tutti i tuoi lettori che seguono il tuo blog.
    Un abbraccio sincero

  5. Rossella ha detto:

    Soltanto a leggere questo articolo mi sento già meglio al punto che l’ho riletto due volte. Grazie, i Vostri temi sono sempre sorprendenti e riescono davvero a far star bene. Continuerò a leggere quanto avrete da scrivere per noi.
    Un abbraccio Rossella.

Fammi sapere qui se ti è piaciuto, Grazie

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Mi presento…
Essere Felici Blog - Cristiano Mocciola

Ciao, sono Cristiano e voglio darti il benvenuto su Essere Felici Blog [MENTE|CORPO|SPIRITO]

Gratis per te
⇓ RISORSE DEL BLOG ⇓
Pubblicità
Seguimi su Twitter
⇓ da leggere ⇓

Che cosa hanno imprese internazionali come Apple, Google, Ikea o il macellaio italiano Dario Cecchini che la vostra azienda non ha? Le P tradizionali come prezzo, promozione, pubblicità, posizionamento e altre che gli uomini di marketing usano da tempo non funzionano più. Oggi, all'elenco, c'è da aggiungere un'altra P: quella di Purple Cow, la Mucca Viola. Che non è una funzione di marketing cui ricorrere a prodotto finito. La Mucca Viola spicca tra le tante marroni, è qualcosa di fenomenale, inatteso, che è dentro il prodotto. L'autore vi spiega come mettere una Mucca Viola in tutto ciò che fate e in tutto ciò che create, per sfornare prodotti che siano "degni di marketing".