Il potere delle parole: come usarle

Le parole che usiamo sono importanti. Le parole che usiamo nei nostri riguardi sono fondamentali. Il modus comunicandi che adottiamo verso noi stessi è in grado di fare la differenza nella nostra vita. Le parole sono magiche, lo sapevi?

SCARICA/STAMPA L’ARTICOLO IN FORMATO PDF

Siamo sempre in ascolto di noi stessi, dei nostri pensieri, si… ma soprattutto delle parole che escono dalla nostra bocca.

La parole sono suoni, sono vibrazioni che influenzano in maniera diretta ed efficace tutto ciò che attraversano. Ti ricordi gli studi di Masaru Emoto sull’acqua? E se il nostro corpo è fatto d’acqua, quale tipo di influenza credi possano avere le parole su di noi?

Nasciamo che non conosciamo parole o frasi di senso compiuto. Il linguaggio è qualcosa che apprendiamo dal mondo esterno man mano che cresciamo, fa parte del nostro imprinting, e varia in base a diversi fattori, dalla nostra posizione geografica, dalla nostra cultura, religione, famiglia, dall’epoca storica…

LE PAROLE NON CAMBIANO LA REALTÀ, CAMBIANO TE

Veniamo letteralmente programmati contro la nostra volontà. E arriva un momento che comprendiamo il grande potere della PAROLA! E allora si fanno chiare in noi tante cose. Ci rendiamo conto delle prese in giro (involontarie) che abbiamo subito, ci rendiamo conto di come abbiamo accettato convinzioni limitanti, ci rendiamo conto di aver fatto nostre verità che qualcun’altro ha spacciato per buone. Si, perché il potere della parola è proprio questo: creare/modellare l’individuo, le sue credenze, i suoi valori… e il suo destino.

E se non ti riappropri della scelta delle parole che usi ti ritroverai naufrago nel mare della vita, senza bussola, senza vele e senza destinazione. E ciò che ti accadrà sarà semplicemente ciò che ti accadrà. Farai fatica a trovare un senso agli eventi e, ahimè, non ti renderai mai conto di aver scelto te la direzione della tua imbarcazione… il timone è sempre stato tra le tue mani!

E perdona questo giro di parole ma, se non controlli ciò che dai non controlli neanche ciò che avrai, perché quello che dai (a livello vibrazionale) corrisponde a quello che avrai!

C’è stato chi ha voluto spiegarci la natura di Dio, qualcun altro ci ha spiegato quale fosse il modo giusto di vivere, di lavorare, in cosa credere e cosa rifiutare, cosa temere… qualcun altro ancora ci ha detto quali fossero i nemici da tenere lontano e quali persone invece seguire… ALT!

C’è bisogno di resettare tutto, di ripartire da zero! E di certo non sarò io a dirti cosa sia giusto o no, vero o falso. Questa è una scelta personale. Ma più che di resettamenti vari vorrei parlarti proprio del potere delle parole che usi nei tuoi riguardi, a prescindere da quello che ritieni più utile o meno per la tua vita.

FASE 1 – L’ELEFANTE ROSA OCCUPA LA TUA MENTE?

non pensare elefante rosaIncessantemente dialoghiamo con la nostra parte inconscia. O meglio, la nostra parte inconscia è in continuo ascolto. Ascolta, registra, elabora e restituisce. Sempre, incessantemente, dalla tua nascita alla tua morte… e forse anche dopo, forse anche prima.

E ora una delle cose più banali che qualsiasi trainer di PNL ti spiegherebbe molto meglio di come possa farlo io: non pensare a un elefante rosa. Ti ho detto: non pensare a un elefante rosa.

Ci posso giocare quello che vuoi che nella tua mente è apparso il roseo mammifero proboscidato, vero? Questo semplice test ci serve per constatare come il nostro inconscio risponda (in questo caso immediatamente) alle nostre richieste. Un attimo, ma io ho detto non pensare?

Già! E qua casca l’asino… anzi, l’elefante. La mente inconscia non riconosce negazione. Il non non viene preso in considerazione. L’informazione pervenuta è solamente l’elefante rosa. Perché? Perché la mente lavora per immagini e in base alle immagini che riceve, restituisce all’organismo una determinata chimica, un determinato prodotto fisiologico, una particolare emozione/sensazione.

Invece ora, ecco qualcosa che qualsiasi medico potrebbe spiegarti molto meglio di me: il liquido in cui nuota il tuo cervello subisce variazioni in base alle immagini/pensieri/parole che usi, ossia, cambia la propria composizione chimica. Il resto del corpo verrà influenzato di conseguenza. Nel caso dell’elefante rosa non so che tipo di emozioni metterai in circolo, ma sono certo che se iniziassi a inveire contro Equitalia per qualche cartella pazza tutto il tuo organismo si predisporrà nel disagio, nel malessere.

Ma torniamo a noi… la mente inconscia non riconosce negazione. E questo è il primo punto che deve esserci chiaro per iniziare a modificare positivamente la direzione che stiamo dando alla nostra vita. Se io mi dicessi non voglio essere povero, non voglio essere malato… sono sulla strada buona per ottenere tutto ciò che non voglio. La mente inconscia mi fornirà quindi un sacco di soluzioni per ottenere tutto ciò che non desidero.

Piuttosto che concentrami su ciò che non voglio, sarebbe più utile che mi concentrassi su ciò che voglio. La tua energia fluisce verso le cose su cui poni l’attenzione, o meglio ancora, la tua vita procede verso le immagini che produci nella tua testa. Quindi sarebbe più utile che mi dicessi voglio avere più denaro, voglio essere in forma, ecc… 

Facendo così comincerei già a cambiare le immagini nella mia mente… e non è poco! Creerei immagini di prosperità e salute, non più di indigenza. Ma volere qualcosa potrebbe allontanarci dal nostro obiettivo e questo perché la parolina voglio indica al nostro inconscio qualcosa che ancora non c’è… ti ricordi? Se vuoi non hai, per avere devi essere grato 😉 Il volere qualcosa non fa altro che suscitare in noi una sensazione di mancanza e non di pienezza.

FASE 2 – IL FUTURO INIZIA OGGI, NON DOMANI

il futuro inizia oggi

Chi vive nel passato è senza futuro perché muore nel presente. E chi vive nel futuro genererà talmente tanta ansia da perdere il contatto con ciò che è stato e ciò che è. L’unico tempo a nostra disposizione (lo so, l’hai sentito dire milioni di volte) è il presente.

Se sei depresso stai vivendo nel passato.
Se sei ansioso, stai vivendo nel futuro.
Sei sei in pace, stai vivendo nel presente.
(Lao Tzu)

Il presente è l’eternità. Il presente è il tempo che vive la tua mente inconscia. Lei non conosce passato o futuro. Lei elabora e lo fa ora, in questo preciso istante. Sempre e solo ora.

Se pensi ai drammi di ieri, lei li elabora come stessero accadendo adesso… e ti restituirà il prodotto delle immagini che le hai proposto. Se pensi a probabili problemi futuri, lei li elaborerà come problemi attuali… e ti regalerà un po’ di ansia.

E se invece pensassi alle gioie di domani? Ai grandi regali che la vita ti sta preparando? Se ti concentrassi su ciò che stai realizzando e riuscissi a immaginarlo come già completato? Che emozioni circolerebbero in te?

Abbiamo detto che la mente inconscia non conosce negazione? Abbiamo detto che lavora per immagini? Abbiamo detto che vive in un eterno presente?

E allora, riprendendo gli esempi di prima, correggerei il tiro e potrei iniziarmi a dire:

io ho più denaro, io sono in forma!

Ciò di cui ci convinciamo diventa la nostra realtà e dato che la mente inconscia è lì che attende informazioni, diamole ciò che vuole! Cerchiamo quindi di darle informazioni il meno distorte possibili, più chiare, più semplici… più convincenti! Immagini nitide della persona che desideriamo essere… non ieri, non domani… ORA!

Le parole erano originariamente incantesimi, e la parola ha conservato ancora oggi molto del suo antico potere magico. Con le parole un uomo può rendere felice un altro o spingerlo alla disperazione, con le parole l’insegnante trasmette il suo sapere agli studenti, con le parole l’oratore trascina l’uditorio con sé e ne determina i giudizi e le decisioni. Le parole suscitano affetti e sono il mezzo generale con cui gli uomini si influenzano reciprocamente
(Sigmund Freud)

parole magiche abracadabraSemplicemente seguendo queste prime due fasi potrai constatare te stesso di come la percezione della realtà inizi a cambiare. Fare attenzione a ciò che ci diciamo, a come ce lo diciamo, fa la differenza.

Attenzione! Non ho detto di come pensiamo, ma di come ce lo diciamo, si! Le affermazioni, pronunciate a voce alta, hanno il potere di effettuare cambiamenti molto più radicali e veloci rispetto ai semplici pensieri. Questo perché la vibrazione del suono emesso si trova a un livello più vicino alla materia rispetto al pensiero. Il suono (la voce) è il ponte che collega l’invisibile al visibile.

[curiosità sul potere magico delle parole: Nel medioevo gli ammalati tenevano al collo una pergamena con la scritta ABRACADABRA ripetuta più volte che veniva recitata a voce alta escludendo via via una lettera. Questo perché la malattia doveva diminuire un poco alla volta. Nel triangolo la parola può essere letta in orizzontale, verticale, diagonale per 2024 volte]

FASE 3 – LA CHIAVE DEL TUO FORZIERE

E questo è l’ultimo passo che ti permetterà di accedere alla reale manifestazione di ciò che ancora non è arrivato a te. Le parole sono magiche e come le usiamo fa la differenza. Riprendiamo il nostro esempio: io ho più denaro, io sono in forma.

Queste due piccole frasi sono già efficaci se ripetute, ma giocando con le parole ho trovato qualcosa che riuscirà sinceramente e sicuramente a suscitare in te l’emozione che stavi cercando. Perché, come ci siamo detti in precedenza tra queste pagine: l’emozione anticipata è l’essenza del tuo desiderio. Ciò che senti già tuo (nella mente e nel cuore) è ciò che avrai.

La mente inconscia è più suscettibile se alle parole viene accompagnata un’emozione e credo proprio che riformulare le frasi in questo modo ci permetterà di ottenere il risultato desiderato:

ORA io sono PRONTO per avere più denaro
ORA io sono PRONTO per essere in forma

La parola ORA indica chiaramente alla mente inconscia che ci siamo, che siamo qui anche noi, nel presente, nello stesso tempo che sta vivendo lei. Siamo allineati alla fonte.

La parola PRONTO le indica invece solo una cosa: che stiamo aprendo le braccia al nostro desiderio che si sta manifestando. Ricordiamoci quindi di essere (già) grati.

Se cambi le parole che usi nei tuoi riguardi cambierà anche il tuo agire. Le azioni che ti troverai a intraprendere saranno diverse e questo perché la mente inconscia (che guida incessantemente la tua vita) ti farà percorrere strade nuove e in sintonia al nuovo modus comunicandi che stai adoperando.

Ti auguro buone cose e buona ri-programmazione 🙂

cristiano mocciola blog

Rimani aggiornato con il blog!

Tagged with: , , ,
Pubblicato su crescita personale, pnl
11 comments on “Il potere delle parole: come usarle
  1. Heka ha detto:

    Come sempre…GRAZIE,GRAZIE.GRAZIE Cri!
    Bellissimo anche questo post (piano,piano sto leggendo dall’inizio la tua avventura,i passi fatti, lo studio, la voglia di imparare e di scoprire, magia…)…
    Vero che il pensiero…è importante…,ma dire..ciò che vogliamo AD ALTA VOCE..,è ancora più potente, non ci avevo mai pensato sai…Caricar la nostra convinzione di gratitudine…la rende inarrestabile hai ragione,lo dice la legge d’attrazione,…,ma..ORA SONO PRONTO..è davvero aprir le porte adesso…alla manifestazione dei nostri sogni. Lo sto vedendo in tante piccole manifestazioni(da qualche anno grazie alla lista delle cose per cui esser grato,che faccio ogni mattina, e ancor di più adesso…con la meditazione),…spero ORA di vederlo anche nelle grandi cose (PER L’UNIVERSO NON CONTA SE IL TUO DESIDERIO è GRANDIOSO O PICCOLISSIMO,lui risponde..E SE SEI PRONTO…PERMETTI..DI RICEVERE)

  2. laura ha detto:

    G razie! Oserei dire illuminante!! Grazie di nuovo..p.s. è davvero bello ‘ frequentare’ il tuo blog:) Laura

  3. martina ha detto:

    volevo solo dirti grazie con questo articolo mi hai riportato veramente in vita e non ci sono parole per ringraziarti e per il supporto che questo articolo e con il tuo blog mi danno. quindi grazie martina

  4. Heka ha detto:

    Ciao Cri ogni volta che rileggo questo post…imparo qualcosa in più, grazie.
    Oggi mi hai fatto pensare al sankalpa,quel seme…,che ad esempio nello yoga nidra(ma in qualsiasi momento,anche al mattino appena svegli!) Con infinito amore piantiamo dentro di noi…,con quella fede,quella speranza che inizia qui e ora…,come dici sempre tu.Questo è uno dei tuoi post che leggo di più,fa bene all’anima…ricordare di aver cura di noi,di usare parole…buone per noi,che troppo spesso trattiamo con troppa severità (nella scuola degli Dei son arrivata a leggere dell’antagonista…,ecco. ..),amiamo un po’ di più…la persona più importante della nostra vita,quella dentro di noi.

  5. Mary ha detto:

    Grazie Cristiano, avevo bisogno di rileggere questo tuo articolo,ci sono momenti in cui si sente davvero il bisogno di stare soli con se stessi per comprendere in che modo affrontare la vita nel quotidiano, i tuoi articoli mi danno sempre delle risposte.
    Grazie ancora e scusami se non mi faccio sentire spesso ma….non posso.
    Un abbraccio Mary

Fammi sapere qui se ti è piaciuto, Grazie

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Mi presento…
Essere Felici Blog - Cristiano Mocciola

Ciao, sono Cristiano e voglio darti il benvenuto su Essere Felici Blog [MENTE|CORPO|SPIRITO]

essere felici youtube
Gratis per te
ebook crescita personale spirituale
⇓ RISORSE DEL BLOG ⇓
crescita spirituale mente
reprogramming cristiano mocciola
Seguimi su Twitter
⇓ da leggere ⇓

I consigli e gli esercizi contenuti in questo libro vengono svelati per la prima volta al pubblico occidentale. Per migliaia di anni i maestri taoisti hanno insegnato questi segreti ai pochi eletti delle corti imperiali e dei circoli esoterici, obbligandoli a mantenerli. Ora, un giovane maestro taoista e sua moglie, essi stessi praticanti questa antica arte del sesso, sentono il bisogno di condividerne la conoscenza con il resto del mondo. Due sono i metodi principali che gli autori insegnano alle donne per coltivare e potenziare la loro energia sessuale. Il primo è la respirazione ovarica, che può abbreviare il ciclo mestruale, ridurne gli effetti dolorosi e accumulare una maggiore quantità di energia vitale (Chi) nelle ovaie, per accrescere la potenza sessuale. Il secondo, la spinta orgasmica verso l'alto, può essere praticato da sole oppure assieme al partner. Appresa questa tecnica, si può provare un orgasmo totale che va al di là del comune orgasmo vaginale, senza tuttavia disperdere l'energia vitale.