Dimenticare chi sei per creare una nuova immagine di se

CREA UNA NUOVA IMMAGINE DI TE… dimentica chi sei!

Una cosa è certa: se vuoi ottenere risultati differenti da quelli ottenuti fino ad ora devi cambiare chi sei stato fino a questo momento. La realtà che vivi è il riflesso del tuo inconscio e se non ti attivi per riprogrammarlo la vita scorrerà via e a te sembrerà di aver ascoltato sempre e solo la stessa musica. In molti non si accorgono neanche del loop nel quale si sono infilati, maledicono le condizioni nelle quali si ritrovano (che a quanto pare non cambiano mai) scaricando la responsabilità della propria esistenza a cause esterne. L’unico modo per creare una nuova immagine di sé, quindi una nuova vita, è dimenticare chi si è stati fino a questo momento e far nascere una nuova identità.

articoli-essere-felici-blog-pdf

Non ti spaventare, non devi diventare schizofrenico, devi semplicemente disimparare quello che hai imparato fino ad oggi perché se ciò che stai vivendo non ti piace, con molta probabilità c’è qualche informazione/convinzione nel tuo inconscio da sostituire. Il programma che hai utilizzato fino ad ora per interfacciarti con la vita va disinstallato e sostituito con uno nuovo in grado di farti ottenere quello a cui aspiri.

Il vostro corpo non è altro che il vostro pensiero, una forma del vostro pensiero, visibile, concreta. Spezzate le catene che imprigionano il pensiero, e anche il vostro corpo sarà libero.
(Richard Bach, Il gabbiano Jonathan Livinston)

Siamo il risultato di quello che abbiamo pensato sul nostro conto, siamo quello che abbiamo accettato di vedere riguardo a chi siamo e fino a quando non riusciremo a osservare con chiarezza ciò che siamo e ciò che accade nel nostro mondo interiore, non potremmo diventare ciò che vorremmo essere.

Si, questa frase all’apparenza sembra contorta anche per me che l’ho scritta ma ti invito a rileggerla perché ti assicuro che in essa è racchiusa la Verità che stavi cercando. Per cambiare le cose che non ti vanno bene devi cambiare tu. Quando cambi tu anche le cose che osservi cambiano. La VIA è cambiare se stessi per allinearsi a chi si sta scegliendo d’essere. La vita che accadrà seguirà questa risintonizzazione ma finché non ci assumeremo la totale responsabilità di chi siamo, di quello che facciamo e di quello che otteniamo, continueremo a vivere esperienze indesiderate. Se cedi la responsabilità di chi sei, di cosa fai e di cosa hai, cedi anche il controllo della tua vita. Essere, fare, avere, sono tutte funzioni che non si possono delegare…

SIAMO L’ABITUDINE CHE ABBIAMO DI NOI STESSI

dimentica chi seiMa è possibile annullare il ricordo che si ha di se stessi? È possibile invalidare il nostro vecchio modo d’essere per farne sorgere uno nuovo? A quanto pare si e posso confermartelo in prima persona. La trasformazione a cui ho assistito (la mia) è stata radicale quindi, se ci sono riuscito io, può riuscirci chiunque. Nessuno ci obbliga a rimanere come siamo, se non la nostra mente. Possiamo cambiare quando e come vogliamo.

L’essenza dello spirito dell’uomo sta nelle nuove esperienze.
(Christopher McCandless)

Siamo a tutti gli effetti delle macchine biologiche (hardware) che eseguono alla perfezione il programma mentale (software) che abbiamo insallato. Questo programma in parte è stato confezionato dal mondo in cui siamo nati e cresciuti, dalla società, dai genitori, in parte lo abbiamo elaborato noi.

Vuoi conoscere quali informazioni sono contenute nel programma che stai utilizzando? Vuoi sapere il contenuto della tua mente inconscia? Vuoi capire quale paradigma mentale inconscio sta guidando la tua esistenza? Osserva la tua vita e lo saprai.

La realtà che vivi è il risultato finale di tutto quello che è già accaduto a livello mentale, emozionale e spirituale. Il tuo inconscio è l’insieme delle energie mentali, emotive e spirituali, è una danza di convinzioni, è un mix di istantanee della tua vita passata, presente e futura. Se metti ordine in questo calderone interno, la vita rifletterà questo ordine, se lasci che questo caos rimanga tale, la realtà che vivrai sarà solo un guazzabuglio di eventi all’apparenza senza senso.

In misura considerevole la gente fallisce perché vuole fallire. Vuole punire se stessa per una ragione o per l’altra. Nel subconscio, ci sono persone che non vogliono vincere.
(Alpesh B. Patel)

Prima di continuare vorrei condividere con te questo breve racconto:

Quale insegnamento possiamo trarre da questa storia che possa aiutarci nel cambiare l’immagine mentale che abbiamo di noi stessi? Ecco i punti salienti:

1 – Lascia andare il passato perché ti sta ancorando in una realtà e in un tempo che non esistono più se non nella tua mente.

2- Perdona gli altri per eventuali torti subiti ma soprattutto perdona te stesso per tutte quelle volte che ti sei permesso di farti del male, per tutte quelle volte che pensando di far bene hai abbracciato la scelta sbagliata.

3 – Il vero viaggio è verso te! Non esiste alcun luogo da raggiungere se non te stesso. Il giardino del quale devi prenderti cura è nella tua mente e nel tuo cuore e quando questo giardino sarà in ordine la vita si sintonizzerà sulla stessa frequenza di pace, amore, benessere, prosperità e armonia. Quando ti prendi cura della Vita che scorre in te, tutta la Vita si prende cura di te.

Impara a volerti bene, a prenderti cura di te stesso, e principalmente a voler bene a chi ti vuole bene. Il segreto non è prendersi cura delle farfalle, ma prendersi cura del giardino, affinché le farfalle vengano da te. Alla fine troverai non chi stavi cercando, ma chi stava cercando te.
(Mario Quintana)

DIMENTICA CHI SEI:
CREA UNA NUOVA IMMAGINE DI TE

creare immagine di sePer creare una nuova immagine di te hai bisogno di dimenticare chi sei, per dimenticare devi innanzitutto capire chi sei ora, e qual è il miglior modo per farlo? L’osservazione, esatto!

Osservare se stessi in tutto e per tutto è meditare. Osserva senza giudizio la tua mente, il tuo cuore, cosa pensi, cosa provi, come agisci, come ti relazioni con gli altri. Devi essere il punto della tua attenzione, privo di giudizio e obiettivo.

La maggior parte delle persone non presta attenzione a quello che fa durante il giorno ma basterebbe veramente poco per imparare a correggersi e tramutarsi in chi si desidera realmente. Ti ricordo: solamente quando sarai diventato chi vuoi essere potrai ottenere ciò che desideri. Se vuoi migliorare la qualità della tua vita devi migliorare la qualità dell’immagine che hai di te.

L’autoanalisi non è niente di difficile, è solamente scomoda perché ti obbliga ad ammettere i tuoi errori. Ma se sei su queste pagine, se stai leggendo quello che scrivo, siamo sulla stessa barca: entrambi vogliamo migliorare la nostra vita. Io, come te, devo continuare a correggere la rotta, devo assumermi la responsabilità dei pensieri che alimento e delle mie azioni. C’era un tempo in cui naufragavo e la vita mi accadeva senza alcun tipo di controllo. Poi mi accorsi che potevo governare le vele e gestire il timone… tutto è migliorato!

Ciò che pratichi mentalmente ed emozionalmente e che poi manifesti fisicamente, è l’IO che esiste a livello spirituale. L’IO che esiste a livello spirituale si sviluppa attimo dopo attimo dalla combinazione di pensiero e azione. In ogni istante SEI CHI CREI.

Siamo la conseguenza di chi scegliamo di essere. Nell’istante che riuscirai a contemplare e a meravigliarti della nuova e migliore immagine di te che desideri portare alla luce, ogni pensiero e azione si allineeranno per portare a compimento, quindi manifestare, l’immagine mentale/emozionale anche sul piano fisico.

L’immagine mentale che hai di te attira il necessario (cose, eventi, persone, opportunità, intuizioni) per potersi manifestare nella realtà, cosi come una ghianda attira a sé le sostanze nutritive per tramutarsi in quercia. La realtà che vivi non è altro che l’inconscio che realizza se stesso.

Buona Vita 🐣
cristiano mocciola blog

Rimani aggiornato con il blog!

 

8 commenti

  1. ciao Cri, non ti leggevo…dal tuo ultimo libro :), che bello sentirti, mi sei mancato! Hai ragione, piangersi addosso, magari in momenti che ci sembrano negativi,tutto sembra sbagliato, non aiuta, bisogna osservarsi, capirsi, accettarsi e finalmente, cosa più complicata volersi bene.Solo così, potremo essere la versione migliore di noi, ogni giorno un pò di più, …quel sorriso, quella luce, che per un attimo, intravediamo, è già in noi, è già noi.
    Un abbraccio e 😛 ti voglio bene, grazie che ci sei.

  2. Ciao Cristiano. Ti seguo da tempo, e devo dire che, questo, e comunque , anche , altri articoli, sono davvero interessanti , e soprattutto spiegati in maniera semplice. Grazie sempre.

  3. Buongiorno Cristiano, è bellissimo il racconto e anche tutto quello che spieghi in modo molto semplice …è difficile cambiare se stessi è vero abbiamo delle abitudini radicate fin dal primo giorno della nostra vita…io ci provo ogni giorno ed è difficile anche perché chi ci sta vicino è abituato talmente alle stesse cose che quando ti vede che stai cambiando pensa subito che c’è qualcosa che non va… e chi non crede a queste cose non capisce il perché….cmq io ogni giorno cerco di analizzarmi e conoscermi sempre di più….grazie per i tuoi consigli

Ti è piacuto l'articolo? Lascia un commmento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...