Come cambiare i pensieri negativi

Iniziai a prendere consapevolezza di dover cambiare alcuni aspetti della mia vita quando uscii indenne da un incidente. Non era un bel periodo quello che stavo vivendo e l’incidente non fu altro che l’ennesimo segnale che la vita mi stava mandando: o cambi, o muori!

SCARICA/STAMPA L’ARTICOLO IN FORMATO PDF

Devo ammettere che la scelta non fu difficile. Non sto a dilungarmi sui problemi che avevo, o meglio, che pensavo di avere. Sostanzialmente: ero insoddisfatto in ogni sfera della mia vita e piuttosto che prendermi la responsabilità di me stesso, la responsabilità di cambiare le cose, mi piangevo addosso incolpando il mondo per le mie sfortune.

Mi schiantai verso l’alba. Spinsi a fatica l’auto sul ciglio della strada e cominciai una lunga camminata verso casa. Iniziai a parlarmi. E iniziai ad ascoltarmi. Ancora non avevo avuto il coraggio di farlo. Il coraggio di guardarmi dentro. Che cosa vuoi fare? Lo sai che ti stai ammazzando? Tu stai scegliendo ogni istante cosa pensare, cosa fare e dove andare. Perché ti fai del male gratuitamente? Cambia le cose che non ti piacciono perché nessuno può farlo al posto tuo. Potresti essere morto ora, te ne rendi conto? 

CAMBIA PRIMA DI ESSERE COSTRETTO A FARLO

Sono passati 8 anni da allora. Sai cosa è cambiato nella mia vita? Tutto! Ho terminato una relazione che non andava, ho cambiato lavoro, sono uscito da una grave dipendenza, ho smesso di fumare… molti sono stati i traguardi che ho raggiunto! La mia vita è decollata verso un mondo che pensavo non esistesse. La mia vita è cambiata non perché è cambiato il mondo intorno a me. È cambiata perché sono cambiato io.

 “Il compito più difficile nella vita è quello di cambiare se stessi.”
NELSON MANDELA

Ed è proprio del cambiamento che volevo parlarti.

Ma andiamo nello specifico. Creiamo la realtà in cui viviamo attraverso tre fasi:

Fase I: pensiero

Fase II: la parola

Fase III: l’azione

Il pensiero è l’idea, l’origine di quello che sarà. All’inizio è solo immagine. Successivamente il pensiero (immagine) che si genera viene costruito con parole. Parole che potranno essere taciute, scritte o pronunciate, condivise o no. Il pensiero ora ha già acquistato energia e può essere portato nel mondo attraverso l’azione.

Pensiero  Parole  Azione

Ogni cosa nasce e prende forma grazie a questo processo. Hai capito perché ti ho portato la mia esperienza? Non riuscivo a cambiare la situazione in cui mi trovavo perché facevo fatica a cambiare i miei pensieri. Le azioni che riuscivo a compiere erano altamente dannose per la mia felicità e la mia incolumità proprio per colpa di quello che facevo con la mente.

Si, ma allora come si fa a cambiare il proprio pensiero?

Per cambiare i propri pensieri in maniera rapida ed efficace devi invertire il processo di creazione.

Azione  Parole ⇒ Pensiero

Hai presente quando si dice pensa prima di agire? Bene. Devi fare il contrario. Agire prima di Pensare.

Inizia a compiere un’azione relativa al pensiero nuovo che desideri avere, poi pronuncia o scrivi le parole che descrivono meglio l’azione. (Sia nell’ebook gratuito Cambia, puoi! Che nel programma Allena-Mente puoi trovare validi spunti).

 Voglio che ogni mattino sia per me un capodanno. Ogni giorno voglio fare i conti con me stesso, e rinnovarmi ogni giorno – ANTONIO GRAMSCI

Più ti applichi in questo, più la tua mente si allenerà a pensare in maniera differente. Vuoi un esempio? Volevo uscire dalla mia dipendenza ma per quanti sforzi facessi la mia mente era pronta a trovare scuse o motivi per cederle. Se avessi dato retta alla mente ora non sarei qua a scriverti. Ho dovuto agire, quindi azzittire la mente. Iniziai a fare attività fisica, a osservare i benefici che aveva sul mio corpo e a congratularmi per i successi che ottenevo.

Cambiai quindi anche le parole che usavo nei miei riguardi e nei riguardi degli altri. Raccontavo cosa avevo fatto in palestra o dove ero andato a camminare invece di parlare dei miei problemi. (Leggi il post dove parliamo del potere della mente inconscia) Proprio perché iniziai a cambiare le azioni che facevo, i pensieri a loro volta iniziarono a essere gioiosi, positivi e propositivi piuttosto che cupi, nocivi e negativi. Mente e corpo sono in stretta connessione tra loro, ricordi? (leggi il post: se vuoi cambiare quello che sei cambia le azioni che fai)

BUTTA LA SPAZZATURA

Pensare in maniera proficua non è poi così scontato. C’è tanta gente che è capace di farsi del male da sola soltanto perché non riesce a pensare nella maniera giusta, e io ne so qualcosa. L’unico modo per rieducare la mente è metterla a tacere per un po’. Troppo spesso ci identifichiamo in essa e quando questo avviene ne perdiamo il controllo, pur convincendoci del contrario.

Vuoi riacquistare il pieno controllo della tua vita? Inizia a osservare i pensieri che generi, senza giudicarli e senza cercare di cambiarli. Osserva e basta. Cerca di capire che gioco fa la tua mente, se ti porta a stare bene o fa crescere in te sensazioni sgradevoli.

Rimanendo nel ruolo di osservatore ti predisponi a vivere nel QUI e ORA, quindi riuscirai a controllare senza sforzi le tue azioni che non saranno inquinate da dubbi limitanti o vecchie convinzioni.

Solo i più saggi o i più stupidi degli uomini non cambiano mai – CONFUCIO

Perché ti ho portato la mia esperienza? Prima di tutto per conoscerci meglio 🙂 e poi perché ho imparato che se vuoi aiutare realmente qualcuno non basta mostrargli la via, dirgli di fare questo o quello. Innanzitutto devi mostrargli con i fatti che è possibile, portargli la tua esperienza, e solo dopo puoi dargli la responsabilità di agire o meno. Quindi, ora che sai che è possibile cambiare pensiero (anche nei casi veramente disperati), ora che conosci un modo sicuro per farlo, non hai scuse.

Ti auguro una buona settimana,
cristiano mocciola blog

Rimani aggiornato con il blog!

Tagged with: , ,
Pubblicato su crescita personale, pnl
8 comments on “Come cambiare i pensieri negativi
  1. Antonia ha detto:

    Molto profondo il video “butta la spazzatura”. Ho assoluta necessità di fare pulizia nella mia. Provo a seguire tuo insegnamento.

  2. ORSOLA ha detto:

    FINALMENTE TROVO UNA PERSONA CON LA QUALE CONDIVIDERE LA MIA ESPERIENZA ANCH’IO SONO RIUSCITA A CAMBIARE E TI ASSICURO CHE E’ LA COSA PIU’ BELLA CHE MI SIA SUCCESSA

    • Essere Felici ha detto:

      Sono felice Orsola! Il CAMBIAMENTO è l’unico modo per VIVERE. Capirlo è essenziale. Se non fossi cambiato non sarei qua a scriverti e posso dirti anche io: si, è la cosa più bella che possa accadere! “Ogni cosa è perfetta proprio perché cambia”.

  3. Barbara ha detto:

    Buongiorno, sarei curiosa di sapere la vostra opinione circa una situazione: io sono una persona piuttosto ansiosa e quest’ansia viene fuori soprattutto quando devo interagire con un ragazzo che mi interessa. Diciamo che per lavoro mi trovo spesso ad avere a che fare con lui e a volte ci sentiamo via sms. Il problema è che io quando gli mando un sms incomincio a sudare e mi viene l’ansia mentre aspetto la sua risposta. Lui a volte non risponde neanche ma la cosa non mi turba più di tanto, però quello che proprio non riesco a controllare è l’agitazione che mi prende dopo avergli inviato l’sms. E’ come se dentro di me ci fosse una vocina che chiede “risponderà oppure no?”. Una volta accertato che non risponderà allora mi calmo! Stessa cosa quando ho la possibilità di vederlo. Mi prende l’ansia perché non so se lo vedrò oppure no, poi una volta accertato che non lo vedrò allora mi passa tutto. Certo mi dispiace non vederlo o non sentirlo, però riesco a gestire bene questa cosa, come vi ho detto è l’incertezza che non sono proprio in grado di gestire!!!! Provo ad avere pensieri positivi e a stare calma, ma non riesco!!

    • Essere Felici ha detto:

      Ciao Barbara 🙂 ci lusinga il fatto che ti interessa la nostra opinione. Quello che crediamo noi e che più di una volta hai potuto leggere nelle pagine di questo blog, è che la prima persona di cui prenderti cura e amare sei TU. Detto questo non mi preoccuperei più del modo con cui gli altri scelgono di interagire con noi, in questo caso, come questo ragazzo sceglie di comportarsi con te. Sai come si dice: non rincorrere le farfalle, piuttosto cura il giardino e le farfalle arriveranno da sole 🙂 Amati come nessun altro mai sarà in grado di fare e non permettete a nessuno di venire prima di te, potresti vivere con l’ansia (appunto). Barbara è la prima persona da amare perché deve stare bene, deve essere felice e deve trasmettere al mondo questa sua natura! E chi avrà a che fare con te potrà vedere la luce che hai acceso dentro. In amore non si possono forzare le cose, non è detto che se a noi piace qualcuno allora verremo corridposti. Ma se ti ami la persona giusta arriverà nella tua vita, questo è poco ma sicuro 🙂

  4. Barbara ha detto:

    Grazie! Ma al di là del discorso “persona giusta” può anche succedere che la “persona giusta” non risponda al telefono…………..quindi secondo me non è tanto questione di trovare la persona giusta, quanto questione di riuscire a stare bene anche se la persona giusta non ha tempo di risponderci o non ha tempo per vederci………….

    • Essere Felici ha detto:

      Giusto Barbara! Dobbiamo stare bene a prescindere. Prenditi cura di Barbara perché solo tu lo puoi fare. Tutto il resto è una conseguenza e “alle volte perdere un treno che ritenevano giusto potrebbe farci salire su uno ancora meglio” 😉 abbandona le aspettative e la vita ti darà ciò che ti serve per stare bene

Fammi sapere qui se ti è piaciuto, Grazie

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Mi presento…
Essere Felici Blog - Cristiano Mocciola

Ciao, sono Cristiano e voglio darti il benvenuto su Essere Felici Blog [MENTE|CORPO|SPIRITO]

Gratis per te
⇓ RISORSE DEL BLOG ⇓
Pubblicità
Seguimi su Twitter
⇓ da leggere ⇓

Che cosa hanno imprese internazionali come Apple, Google, Ikea o il macellaio italiano Dario Cecchini che la vostra azienda non ha? Le P tradizionali come prezzo, promozione, pubblicità, posizionamento e altre che gli uomini di marketing usano da tempo non funzionano più. Oggi, all'elenco, c'è da aggiungere un'altra P: quella di Purple Cow, la Mucca Viola. Che non è una funzione di marketing cui ricorrere a prodotto finito. La Mucca Viola spicca tra le tante marroni, è qualcosa di fenomenale, inatteso, che è dentro il prodotto. L'autore vi spiega come mettere una Mucca Viola in tutto ciò che fate e in tutto ciò che create, per sfornare prodotti che siano "degni di marketing".