il potere della gratitudine usa le parole giuste

IL POTERE DELLA GRATITUDINE: l’accettazione, il perdono e il servizio

Il mondo è perfetto cosi com’è. Si, hai capito bene. Non c’è nulla che non va in quello che accade. L’imperfezione è nel punto di vista che noi scegliamo di adottare e che ci fa giudicare se una cosa è giusta o sbagliata. La giustizia è una trappola della mente, cosi come la continua ricerca della perfezione in una realtà dove tutto è già perfetto. Non la pensi cosi? Continua a leggere per favore… ciò che accade è solo ciò che accade, puoi accettarlo oppure no, ma le cose non cambiano. Quello che cambia semmai sei tu e ti assicuro che, una volta che avrai cambiato te stesso, avrai cambiato ogni cosa. Cambia l’immagine che hai di te, cambia chi sei attraverso il potere della gratitudine, con l’accettazione, il perdono e il servizio, e tutta la tua vita cambierà.

articoli-essere-felici-blog-pdf

Il potere della gratitudine si esprime attraverso un atteggiamento consapevole, conscio che ogni cosa è perfetta cosi come è. Se non riuscissi ad accettare questo come faresti a essere grato indistintamente e incondizionatamente per questa Vita che ti è stata concessa?!? Se riesci a trovare cose che non vanno come dovrebbero andare (secondo la tua ottica), come fai a essere pienamente grato?!?

Ripetiamolo: ciò che accade è solo ciò che accade e non è né giusto né sbagliato, ma tu vedi il riflesso di chi sei nel mondo e in base a come ti senti esprimi un giudizio.

Non vediamo le cose come sono, le vediamo come siamo.
(Anais Nin)

Sai perché possiamo affermare che tutto è perfetto cosi come è? Perché il mondo esterno è un riflesso del nostro mondo interiore. L’inconscio individuale manifesta la realtà individuale, l’inconscio collettivo manifesta la realtà collettiva. Ecco come funziona l’inconscio. Se tutti ci focalizzassimo sulla guerra il mondo piomberebbe nel caos, viceversa se ci concentrassimo sulla generosità e sulla fratellanza torneremo a godere del paradiso terrestre. Ma anche questi continuerebbero a essere solo dei punti di vista. Il paradiso per qualcuno potrebbe essere l’inferno per qualcun altro…

creare con il potere della grattudineCrei e manifesti realtà in linea alle immagini mentali-emotive che fai assorbire al subcosciente e per fortuna che non tutti guardiamo i telegiornali, ma questo è un altro discorso…

Se ogni cosa manifesta è la proiezione del non-manifesto, comprendi che tutto ciò di cui puoi fare esperienza è perfetto perché non è altro che una fotocopia di quello che già esiste a livello spirituale dentro ognuno di noi. Ogni cosa è frutto dell’Amore, dell’energia universale che si eterna in un continuo andirivieni tra il mondo del visibile e dell’invisibile.

In natura niente è perfetto e tutto è perfetto. Gli alberi possono essere contorti, incurvati in modo bizzarro, ma risultare comunque bellissimi.
(Alice Walker)

Vuoi cambiare la realtà fisica? Cambia la realtà interiore, questa è l’unica via, l’unico metodo che la gran parte dei guru di crescita personale evita di dirti. Forse non lo sanno, forse lo sanno ma non vogliono dirtelo, forse lo sanno ma comprendono benissimo che questa verità è dura da accettare e promuovendola potrebbero perdere consensi. Ma questo blog segue la regola dei pochi ma buoni (anche se ormai pochi non lo siete più con mio grande piacere e gratitudine), quindi ce ne freghiamo e andiamo avanti, sei d’accordo?

Se alcune cose sono scomode da accettare forse sono anche quelle che più si avvicinano alla realtà, non trovi?!? Quando un’idea viene accettata e condivisa da tutti c’è qualcosa che non va, si è smesso di pensare con la propria testa.

Le idee ribelli, quelle che fanno la differenza, sono quelle che suscitano scalpore, fanno accendere i roghi dell’inquisizione, ma sono anche quelle che permettono la differenziazione, la crescita e l’evoluzione. Alle volte osare è semplicemente permettersi di pensarla in maniera differente dalla massa… alle volte osare è semplicemente tornare a vivere in armonia con quello che siamo veramente, lontano da stereotipi e dogmi preconfezionati utili solamente per tenere a bada l’arma più potente che esista: la tua mente!

Ora io vedo il segreto per la creazione delle persone migliori.
È crescere all’aria aperta e mangiare e dormire con la terra.
(Walt Whitman)

LA GRATITUDINE È AMORE
…E L’AMORE È
OVUNQUE

Tutto è perfetto cosi come è, si, te lo ripeto. Ed è perfetto perché tutto scaturisce dall’energia universale, dall’Amore, dall’Uno. L’Amore, Dio, Madre Natura, Geova, Tao (non ha importanza come tu voglia chiamare quello che ci accomuna e ci unisce)… non ha personalità, non è fuori di te, non è dentro di te, è ovunque, non punisce e non premia, semplicemente crea, crea quello che noi chiediamo e non vuole altro per noi se non quello che noi vogliamo per noi stessi.

Un po’ contorto? Aspetta ci riprovo: Dio vuole per te quello che tu vuoi per te, meglio cosi?

Dio ci ha donato un mezzo molto semplice per comunicare con lui, per esporre le nostre richieste. Questo mezzo sono le emozioni, o meglio, le sensazioni profonde del nostro animo. Quando provi amore chiedi amore e riceverai amore, quando provi paura chiedi paura e riceverai paura, quando provi  gratitudine chiedi esperienze per essere ancora più grato e queste saranno attratte da te, da chi sei, da come sei.

gratiitudine e amoreSe con la tua mente continui a rivivere episodi sgradevoli della tua vita, se continui a provare timore, se manchi di fiducia nelle tue capacità, se provi disprezzo per chi è diverso da te… cosa pensi di raccogliere domani?

Chiedi e ti sarà dato! Domani raccoglierai ciò che oggi semini con la tua intenzione emotiva, questo è quello che ti basta sapere per creare la vita che desideri e per migliorare il mondo. Adesso che sei consapevole di questo ogni scusa decade. Ogni lamentela espressa si manifesta in esperienze di cui lamentarsi, ogni gesto d’amore si espande contagiando ogni evento futuro. Se vuoi avere di più, devi essere di più, devi essere grato, e allora la tua esistenza diventerà colma di ogni gioia possibile.

Ma facciamo un passo alla volta: perché è cosi importante la gratitudine?

La gratitudine è il sentimento che si avvicina di più alla nostra vera essenza, all’Amore da cui siamo stati originati e di cui siamo fatti. L’Amore che scorre in te è lo stesso che scorre in una quercia. Ma mentre per la quercia non fa altro che realizzare l’essenza che era racchiusa nella sua ghianda, per te realizza ciò che continuamente semini attraverso il potere della scelta, dell’intenzione, del libero arbitrio. Tu scegli cosa pensare, l’Amore non farà altro che permettere la manifestazione del tuo pensiero nel suo corrispondente fisico.

L’Amore è energia che fa crescere, è energia che manifesta l’essenza delle cose realizzando se stessa in perfetta armonia con tutte le informazioni che riceve.

Riconoscere l’Amore ovunque è il primo passo per comprendere che tutto è perfetto cosi come è. Si, persino la morte di qualcuno è perfetta perché se è accaduta è soltanto perché l’Amore lo ha permesso.

Ti ripeto: non ci sono cose brutte o belle, siamo noi che diamo un senso alle cose e di solito definiamo brutto tutto ciò che non capiamo. Cosi come l’acqua da solida diventa liquida, evapora, condensa per poi piovere nuovamente, cosi la tua anima, la tua essenza, prima di dimorare nel tuo corpo era altrove e cosi sarà quando il tuo corpo cessera di funzionare. Il cambiamento è perfezione all’opera! Il termine morte indica un evento che ancora non ci è possibile comprendere a pieno perché non lo abbiamo vissuto ma se la Vita lo permette vuol dire che è perfetto cosi come è.

Cos’ha la morte che non va? Di cosa abbiamo così mortalmente paura? Perché non trattare la morte con un po’ di umanità e dignità e decenza e, Dio non voglia, perfino di umorismo? Signori, il vero nemico non è la morte. Vogliamo combattere le malattie? Combattiamo la più terribile di tutte: l’indifferenza
(Patch Adams)

RICONOSCERE L’AMORE GENERA GRATITUDINE

Forse il preambolo che ti ho fatto è stato lungo ma (spero) sia servito a farti comprendere che non c’è niente che non va in tutto quello che accade, veramente! Percepire l’Amore ovunque presuppone che esso risieda anche in te, tu sei l’Uno nel Tutto e nel contempo sei Tutto nell’Uno.

Dio è una sfera infinita, il cui centro è ovunque e la circonferenza in nessun luogo.
(Lao Tzu)

potere amore gratitudineÈ la tua percezione a farti allontanare da questa verità, sono i tuoi sensi, ma quando torni presente a chi sei veramente, torni nell’adesso, ogni dubbio decade, ogni problema si dissolve perché non c’è nessun problema, ogni paura si infrange perché c’è solo Amore. Alle volte lo comprendi, altre volte no…

L’unico ostacolo che abbiamo mai avuto siamo noi stessi e, allo stesso tempo, noi stessi siamo la soluzione. Quando ti allontani da te stai creando resistenza nella percezione di questa Verità, che tutto è Amore ed è perfetto cosi come è; quando torni in te torni consapevole e abbatti ogni tipo di disturbo che interferiva con il tuo sintonizzarti alla Verità.

L’Universo è un equilibrio, la natura è un equilibrio, tu sei un equilibrio. Se un certo tipo di energia si sbilancia da una parte, la sua opposta si intensificherà per controbilanciarla e riportare equilibrio al centro. Azione, reazione. Quando le energie si bilanciano appare il centro, quando appare il centro c’è armonia.

Se in qualche luogo si manifestano guerre, omicidi, pestilenze, vuol dire che da un’altra parte si manifesta la pace, la generosità e la super salute… tutto è in equilibrio, il Tutto è UN equilibrio! Se qui è giorno, da un’altra parte è notte…

Qualcuno ha definito la malattia dell’uomo d’oggi come una progressiva perdita del centro. Un tempo l’uomo fu creduto misura di tutte le cose, più tardi si continuò a crederlo misura di tutte le cose, oggi non lo si crede più misura di nulla.
(Eugenio Montale)

In sintesi: la totale accettazione di ciò che è, la resa consapevole al momento presente senza alcun tipo di resistenza, è l’origine della vera gratitudine!

IL POTERE DELLA GRATITUDINE:
L’ACCETTAZIONE, IL PERDONO E IL SERVIZIO

gratitudine perdono accettazione servizioEssere realmente grati vuol dire aver compreso che non esistono cose giuste o sbagliate ma, semplicemente, le cose sono cosi come sono, punto.

Ecco i tre punti fondamentali per attingere al tuo pieno potenziale di creatore intenzionale, un creatore in grado di sfruttare il potere della gratitudine per migliorare se stesso, la propria vita e il mondo!

  1. L’ACCETTAZIONE
    Accettare qualcosa non vuol dire giustificarla. Se ti imbatti nella maleducazione di qualcuno puoi accettare la sua incapacità di essere migliore di così al momento ma non per forza devi giustificarlo, piuttosto prova compassione per lui. Invece di essere infastidito accetta il fatto che l’Amore sta facendo esperienza di sé anche attraverso la maleducazione di questo individuo per comprendere se stesso e per farvi comprendere qualcosa. Accettare ciò che all’apparenza trovi ingiusto ti porta a modificare la percezione che hai dell’evento, quindi cambiando il tuo sentire, cambi anche la tua offerta vibrazionale. Cambiando cio che semini, cambi il tuo raccolto. La guerra si vince con la pace…


  2. IL PERDONO
    Rimanendo sempre sullo stesso esempio, possiamo anche dire che reagendo all’evento in maniera diversa da ciò che ci si aspetta, l’evento stesso cambierà il proprio corso. Accettare ci porta a perdonare, non a giustificare, e se riesci a perdonare la maleducazione altrui, vuol dire che stai portando luce sia all’evento, sia alla persona coinvolta. Questa è una grande opportunità perché facendo cosi si liberano le energie in gioco e si permette alla maleducazione (e all’individuo) di prendere coscienza di sé, quindi di evolversi. Il perdono scioglie le tensioni e trasmuta l’energia dolore in energia consapevolezza per entrambe le parti. Perdonare non significa né negare né annullare il dolore, e neanche farsi sottomettere, significa trasformare ciò che accade in comprensione. Quando diamo un senso più elevato alle cose di quello che appare in superficie, diventa più facile per noi scorgere l’armonia e la perfezione del Tutto e dell’Uno.


  3. IL SERVIZIO
    Quando ti prendi cura della Vita, la Vita si prende cura di te! Per questo terzo punto ti riporto una riflessione che ho trovato sul web e che mi ha colpito molto. Penso che non ci sia da aggiungere altro a queste parole:
    I fiumi non bevono la propria acqua, gli alberi non mangiano i propri frutti, il sole non brilla per se stesso e i fiori non disperdono la propria fragranza per se stessi. Vivere per gli altri è una regola della natura; la vita è bella quando tu sei felice, però la vita è straordinaria quando gli altri sono felici per merito tuo. La vera nostra natura è essere al servizio perché tutto sia migliore. Chi non vive per servire non serve per vivere.
    Tieni sempre a mente questo terzo punto perché qui si racchiude tutto il tuo avvenire. Il servizio che offri all’Universo, alla Vita, è l’origine del tuo successo come essere umano. Sii grato per l’occasione che hai di rendere tutto migliore e datti da fare per far sì che sia così.


Se aiuti gli altri, verrai aiutato. Forse domani, forse tra un centinaio di anni, ma verrai aiutato. La natura deve pagare il debito. È una legge matematica e tutta la vita è matematica.
(George Ivanovitch Gurdjieff)

Conclusione: la gratitudine è l’inizio della tua felicità e la felicità genera persone di successo. Quando sei grato non puoi essere al contempo triste, arrabbiato o in ansia, è impossibile. Due frequenze di diverso tipo non possono coesistere nel tuo corpo e nella tua mente. Quando sei grato splendi, quando splendi illumini, e lo sappiamo benissimo, solo la luce permette alle cose di crescere. La soluzione interiore permette sempre alla soluzione esteriore di manifestarsi. La via d’uscita è dentro!

Buona Vita 🙏
cristiano mocciola blog

Rimani aggiornato con il blog!

17 commenti

  1. Sempre molto coinvolgente e convincente il tuo messaggio! Sono molto d’accordo sul valore prioritario della gratitudine.. dal primo istante che ci è concesso di vivere fino all’ultimo:ciascuno dei due ci connette con l’infinito. Grazie Cristiano

  2. Buongiorno, bellissimo articolo.
    Finalmente ho trovato un blog con temi che riflettono il mio pensiero ….
    Alla fine di ogni lettura rimango qualche minuto in riflessione perché ciò che scrivi è talmente profondo e nello stesso tempo semplice così come lo è la vita ….

  3. grazie Cri! Siiiii la luce della Gratitudineeee, che illumina noi, ma soprattutto chi ci sta accanto.
    Un abbraccio

  4. Bellissimo Cristiano, sono pienamente d’accordo con te, la gratitudine ti riempie il cuore di gioia e d’amore verso l’altro, e anche il servizio e l’aiuto verso gli altri, Grazie ancora per i tuoi messaggi così ricchi e profondi. Buona vita Carla

Ti è piacuto l'articolo? Lascia un commmento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...