come superare gli ostacoli

COME SUPERARE GLI OSTACOLI: evoluzione e necessità

Ti assicuro che una vita senza ostacoli non è una vita! L’intelletto umano è in grado di porre problemi e trovare soluzioni, creare alternative, plasmare, generare arte… tutte queste cose trovano sfogo nella realtà perché la realtà presenta sfide da superare. Se non ci fosse stata gravità tu non avresti cercato un modo per camminare, cosi gli uccelli non avrebbero trovato un modo per usare le ali. Le difficoltà aguzzano l’ingegno e ci spingono a crescere. Vuoi migliorare la tua vita? Allora ti tocca! Scopri come superare gli ostacoli che la realtà ti pone. Niente ostacoli, niente evoluzione. La necessità ci spinge a fare quello per cui siamo nati, ovvero, trovare soluzioni grazie alla creatività, capacità riservata a Dio… e a noi!


articoli-essere-felici-blog-pdf

Ogni domanda si aspetta una risposta, ogni dubbio richiede chiarimento. La mente (quando usata correttamente) serve proprio a questo, a superare gli ostacoli che ci si presentano per trasformarci in chi scegliamo di essere. La mente è creatrice. Ogni immagine mentale assunta tende a manifestarsi nella sua corrispettiva esperienza fisica, sia che tu scelga di visualizzare il futuro che desideri e di immedesimarti in esso, sia che tu ti faccia coinvolgere emotivamente dalle immagini raccapriccianti di un TG… l’emozione (interna) di oggi genera l’esperienza (esterna) di domani.

ostacoli e mente creativaSe ti trovassi in un mondo dalla pappa pronta, dove qualsiasi tua esigenza fosse già risolta, credi che ti metteresti in moto per cercare soluzioni? Per cosa? Piuttosto correresti il rischio di impigrirti fino a spegnerti.

Uno scopo che non presenti difficoltà per essere perseguito non è uno scopo, un premio senza gara non è un premio, una vittoria senza battaglia non è una vittoria. Vuoi vedere la luce? Devi attraversare il buio! Vuoi raggiungere il tuo obiettivo? Devi affrontare gli ostacoli che ti separano da esso, non c’è alternativa…

La difficoltà crea la necessità, la necessità ti costringe a innovarti, a evolvere verso una versione migliore di te. Le necessità costituiscono delle richieste e le richieste creano l’azione, che a sua volta conduce ai risultati.

Il processo evolutivo è costantemente all’opera nel costruire il tuo futuro a partire dal presente che vivi. Il pensiero/emozione chiede attraverso immagini mentali, l’azione attrae, e tu, Anima, ricevi l’esperienza richiesta.
Non a caso si parla di Legge dell’Attr-AZIONE, vero?

Se non avessi incontrato ostacoli nel tuo cammino non saresti come sei ora. Ogni ostacolo che hai superato ieri ti ha permesso di diventare quello che sei oggi.

Per iniziare, bisogna smettere di parlare e passare all’azione.
(Walt Disney)

AFFRONTARE GLI OSTACOLI: LA MENTE È IL LIMITE

affrontare ostacoliOgni volta che madre natura supera un ostacolo si evolve. Ti ricordi la storia dello scoiattolo che ha dovuto mettere le ali per non sfracellarsi ad ogni salto?

Ogni ostacolo che la Vita incontra non lo evita, lo supera. Cosi facciamo noi esseri umani… quando non ci arrendiamo! Coloro dotati di maggiore resilienza riescono meglio in questo ma anche i meno addetti ai lavori, presto o tardi, si devono abituare ai cambiamenti obbligati che quest’esistenza impone, quindi devono crescere, evolvere a una versione migliore di sé… oppure soccombere.

Jacques Lock, membro del Rockfeller Institute, attraverso alcuni esperimenti sui parassiti delle piante, dimostrò come anche gli esseri più piccoli si adattino al cambiamento naturale che la Vita impone e attraverso il quale prospera e si diffonde.

J.Lock posizionò dei vasi con delle rose davanti a delle finestre. Gli afidi della pianta, finché questa era in vita, traevano nutrimento dalla sua linfa. Questi afidi erano privi di ali.

Ma la rosa, lasciata appositamente senza acqua, dopo pochi giorni morì. Gli afidi incontrarono un ostacolo, ovvero, avevano perso il loro nutrimento. Quello che accadde fu che questi piccoli esseri si fecero crescere delle ali provvisorie per volare via, verso la luce della finestra.

Madre Natura, la tua vera Madre, non conosce ostacolo che non possa essere superato. Se esistono dei limiti questi li crea la mente umana ma non corrispondono a Verità. I limiti non sono altro che illusioni che crediamo reali ma l’unica realtà è che i limiti non esistono, esistono solo obiettivi.

come saltare ostacoliGli ostacoli che ti separano da ciò che vuoi raggiungere non sono altro che i paletti che ti indicano la strada per arrivare a destinazione. Quello che dovresti chiederti è se sei disposto ad impegnarti per superarli.

Nell’istante che mantieni il focus sull’obiettivo la soluzione appare da sé. L’atleta fissa il traguardo. Se fissasse l’ostacolo da scavalcare ci inciamperebbe…

Gli ostacoli sono quelle cose spaventose che vedi quando togli gli occhi dalla meta.
(Henry Ford)

COME NON SUPERARE GLI OSTACOLI: LA MENTE MENTE

Prima di scoprire come superare gli ostacoli mi sembra opportuno comprendere cosa non fare, che dici? Il modo in cui usi la mente determina la direzione della tua vita ma tu non sei la mente. La mente è uno strumento, tu sei l’utilizzatore. Per controllare la mente non hai bisogno della mente, hai bisogno di presenza.

Quando tu sei presente nell’adesso hai tutto sotto controllo, quando ti perdi nel chiacchiericcio mentale ti immedesimi nel pensiero. Ma il pensiero è una pellicola senza fine proiettata sullo schermo del tuo cervello. Puoi osservarla o puoi farti coinvolgere. Puoi controllarla o farti controllare. Puoi zittire la mente per ritrovare te stesso o puoi perderti nel dialogo interiore fino a non ritrovarti più, anche questa è una scelta.

non superare ostacoliImmagina di entrare in un’enorme birreria molto affollata. Senti il brusio di sottofondo delle persone che parlano, ridono, litigano, si lamentano, gioiscono… ogni tavolino è occupato, ognuno dice la sua, qualcuno ascolta, il barista urla al collega… ecco, questa è un’istantanea della nostra mente quando la lasciamo fare. Chiacchiera di continuo, un pensiero si accavalla all’altro, un’unica voce si moltiplica all’infinito toccando numerosi argomenti che peraltro non porta mai a termine.

Non essere capaci di smettere di pensare è un’afflizione terribile, ma non ce ne rendiamo conto perché quasi tutti ne soffrono, per cui è considerato normale.
(Eckhart Tolle, Il potere di adesso)

Detto questo possiamo però renderci conto di una cosa, ovvero, che dentro la nostra testa siamo in due. C’è chi parla e c’è chi ascolta. Tu sei quello che ascolta e che se solo volessi potresti prendere in mano le redini del dialogo, e poi c’è l’altro (l’entità pensante) che, se lasciato libero, attacca con le sue solite pippe. Si, solite pippe perché i suo argomenti si ripetono come un disco rotto. Nell’incessante dialogo interiore non c’è creatività, innovazione, c’è solo un ripetersi di informazioni già note, elaborate e rielaborate fino alla nausea.

Quest’incessante rielaborazione dei dati registrati in memoria sopravvive perché a ogni dato è legato un ricordo emotivo. Qualsiasi pensiero tu abbia, qualsiasi immagine mentale del passato/futuro/presente riesci a far riaffiorare, è intrinsecamente legata a un’emozione altrimenti non le sarebbe stato possibile incidersi nella tua mente. Siamo esseri emotivi e non ci è possibile vivere senza provare niente. Le emozioni semmai si possono gestire per non farsi travolgere da esse ma non si possono annullare.

Il dialogo interiore è nocivo, perché? Perché se non viene fermato, se non smettiamo di immedesimarci in esso, ne verremo travolti perdendo l’occasione di sentire la nostra vera voce, la voce dell’Anima. Anima si esprime attraverso il sesto senso, l’intuito, per mezzo di sensazioni, visioni, idee, lampi di genio… captare questi corpi di energia è possibile nell’istante che rimaniamo presenti nell’adesso. E presenza vuol dire silenzio…

Se riesci a cogliere il momento presente, se riesci a cambiarlo cambiando la tua percezione, avrai ottenuto la chiave per modificare consapevolmente la tua vita. Cambia chi sei in questo momento e avrai cambiato tutto. Torna presente nel qui&ora e superare gli ostacoli sarà come respirare, un processo naturale.

Ecco quindi un breve elenco di cose che il chiacchiericcio di fondo della tua mente ti porta a fare e che non ti permettono di superare gli ostacoli:

  1. continuare a permanere in uno stato di paura
  2. mantenere vivo il senso di colpa
  3. attaccarsi e difendere abitudini stereotipate, nocive e poco pensate
  4. rifiutarsi di avere autodisciplina atta a creare/manifestare il nuovo
  5. evitare emozioni come amore, gioia, gratitudine e condivisione
  6. alimentare la lamentela e il pessimismo
  7. biasimare e giudicare l’operato altrui e il proprio
  8. provare senso di inferiorità
  9. trovare scuse per giustificarsi e per non assumersi la piena responsabilità di sé

Questo elenco potrebbe allungarsi ulteriormente, vero? Voglio chiudere questo paragrafo con un breve video. Si tratta di una scena tratta dal film “La storia infinita”. Il malcapitato Artax ha permesso alla tristezza di prendere il sopravvento… ecco un’altra cosa che non possiamo permettere ci accada se vogliamo superare i nostri ostacoli!

COME SUPERARE GLI OSTACOLI: EVOLUZIONE E NECESSITÀ

Come detto prima il nostro compito è ridimensionare gli ostacoli della vita per comprendere che non sono altro che necessità utili al nostro progredire. E non è importante il tipo di avversità che dobbiamo affrontare ma il come l’affrontiamo. Non è ciò che accade a fare la differenza ma è come reagisci a ciò che accade.

Se Artax fosse stato più motivato non sarebbe sprofondato. Si, lo so, parliamo di un cavallo, ma cerca di capire… se perdiamo di vista i nostri obiettivi perdiamo di vista noi stessi. Non importa cosa capita fuori. La realtà non esiste, esiste solo percezione e la percezione di ciò che accade è sotto il tuo diretto controllo. Come vuoi farti coinvolgere da un evento? Su cosa scegli di porre la tua energia mentale?

ostacoli evoluzione necessitaSe permetti al mondo esterno di manipolare la tua attenzione, la tua emotività, quindi le tue immagini mentali, stai letteralmente lasciando in mano altrui la riprogrammazione del tuo paradigma inconscio e i risultati potrebbero essere catastrofici.

Stai vivendo un periodo difficile? Hai paura? Ti senti impotente? Gli ostacoli sembrano fuori dala tua portata? Bene! E proprio qui che devi prestare maggiore attenzione. Scegli deliberatamente le informazioni di cui vuoi nutrirti perché ogni seme che pianterai nel tuo inconscio porterà frutto. Ora più che mai devi concentrarti su ciò che vuoi, non su ciò che non vuoi.

C’è un’unica cosa che devi ricordarti prima di scoprire come superare gli ostacoli ed è questa: ogni informazione (immagine mentale/emotiva) che inserisci nel tuo cervello viene metabolizzata dalla mente subconscia che, presto o tardi, ti offrirà un risultato della stessa natura sotto forma di esperienza fisica.

So bene che i consigli non si offrono se non vengono richiesti ma per una volta ascoltami: vuoi guardare la televisione? Guardala tutto il tempo che vuoi basta che la lasci spenta! Quel dannato elettrodomestico è in grado di farti il lavaggio del cervello facendo perderti di vista la tua missione. E sai qual è la tua missione? Amare, creare e condividere nell’amore, per essere utile a te e agli altri. Lo scopo dell’esistenza è evolvere e lo scopo di questa evoluzione sei tu.

Quindi, come superare gli ostacoli:

  1. Scegli informazioni utili al tuo benessere e al tuo scopo.
    La mente inconscia è in continua ricezione, assorbe incessantemente ogni tipo di segnale che la mente conscia le invia. Tu hai il dovere e il diritto di scegliere con cosa nutrirla sapendo bene che raccoglierai i frutti di ciò che stai seminando.
  2. Rimani focalizzato sull’obiettivo.
    Non perdere di vista la tua missione: amare, creare, condividere. Se rimani centrato su chi sei andrà tutto bene. Non lasciarti distrarre e non permettere al mondo esterno di interrompere il tuo cammino. I passi che compi nei momenti più difficili sono anche quelli più impattanti. Chi semina nelle lacrime mieterà nella gioia (salmo 126)
  3. Sii grato per le difficoltà.
    Ogni ostacolo porta con sé il seme della fortuna di domani. Oltre ogni difficoltà esiste un sogno che non chiede altro che essere vissuto. Ringrazia quindi la possibilità che hai di affrontare le sfide del vivere e che ti permettono di evolvere continuamente verso chi sta desiderando essere, verso una versione migliore di te.
  4. Sii compassionevole verso chi non ce la fa.
    Molte persone accanto a te potrebbero interferire con il tuo scopo, questo lo sai. Sii sordo alle lamentele e al biasimo, limitati a offrire al mondo il meglio che puoi. C’è un detto che recita quello che fai parla cosi forte che non riesco a sentire quello che dici. Ecco! L’unico modo che hai per dare una mano a chi non riesce a mantenere la giusta rotta è portare il tuo contributo con i fatti, non con le parole. Non perderti in inutili batti becchi che non risolvono niente, agisci!

GLI OSTACOLI: IL TUO RINASCIMENTO

L’arte di vivere consiste nel trarre il massimo del bene dal massimo del male.
(Joaquim Maria Machado de Assis)

oltre gli ostacoliC’è stato un periodo storico in cui abbiamo vissuto un deterioramento demografico, economico e culturale… no, non sto parlando dei giorni nostri. Mi riferisco ai secoli bui, al medioevo. L’impero romano crollò e l’Europa sprofondo in un incubo.

Ma sai cosa avvenne alla fine di questo periodo buio? Accadde che in molti si affidarono alla luce che avevano dentro ed è così che iniziò il Rinascimento.

Questo periodo storico cambiò radicalmente i paradigmi dell’essere umano e vide il fiorire delle discipline artistiche e culturali, specialmente in Italia, culla di questa evoluzione della coscienza. Questa rinascita portò l’essere umano a concepire il mondo e se stesso in maniera diversa ma sono sicuro che tutto questo lo sai. Il Rinascimento ebbe inizio perché l’oscurità aveva permesso alla luce di diffondersi.

Gli ostacoli servono a migliorarti la vita, non il contrario. Anche se all’apparenza sembra andare tutto storto ricordati che la primavera segue sempre l’inverno. Se ti piacciono gli arcobaleni devi accettare la pioggia, se vuoi vedere le stelle abbraccia la notte, se vuoi ammirare il sorgere di una nuova alba attraversa l’oscurità tenendo bene a mente il tuo scopo.

Ogni albero che cresce e fiorisce non è altro che l’esplosione di un seme piantato in precedenza. Che frutti vuoi raccogliere domani? Quali semi stai piantando oggi? Qualsiasi cosa stia accadendo là fuori non hai nessun motivo per smettere di creare, amare e condividere.

Buona rinascita🌈

cristiano mocciola blog

Rimani aggiornato con il blog!

10 commenti

  1. E propio questo che ai scritto che ogni essere umano deve intraprendere..tenendo alte le vibbrazioni e avere sempre pensieri positivi che tutto andrà per il meglio..il pianeta si sta rigenerando e questo stop valga per evolversi per resettare un esistenza fatta di fretta e di tutto preconfezionato…ora è veramente giunto il momento …

      • Grazie Cristiano! Hai ragione come sempre. Vedere una pandemia come una opportunità sembra quasi blasfemo ma effettivamente è proprio il momento di cercare di mettere in pratica i valori della nostra vita e cercare di portare un po’ di gioia intorno a noi non è certo mancanza di rispetto per le povere vittime di questa pandemia. Cerchiamo di portare avanti tutto il bene che c’era in quelle persone.

  2. grazie Cri, in questo “quasi Medioevo” è così difficile restarer centrati su noi stessi. Non guardo la tv da anni, giusto un film ogni tanto, se ne ho voglia, ma comunque le notizie ti arrivano da amici e conoscenti ogni secondo, anchè lì..è doveroso scegliere..cosa “guardare”. Sono barricata in casa, dove per fortuna lavoro in smart, da 3 settimane, sto cercando di “far cose belle”, dopo il lavoro attivit fisica, disegno, studio canto, o leggo. Studio le cose che mi appassionano…Ma non è semplice…, non è così immediato.A volte mi prende lo sconforto..Grazie per le tue parole, sorgente d’acqua fresca in una selva di tristezza, cercherò di non impantanarmi, promesso. Sarà “nuovo Rinascimento” per ognuno di noi, se terremo duro.Un abbraccio

    • Ciao Mariarita, sono felice che tu stia bene e che ti tieni impegnata positivamente. È una grande occasione questa per tornare padroni del nostro tempo, per comprendere meglio le cose importanti per noi. Se questa cosa è accaduta è perché doveva accadere. Qualcosa di nuovo nascerà è il nuovo è sempre positivo, è Vita!
      Un abbraccio

Ti è piacuto l'articolo? Lascia un commmento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...