Come liberarsi dal passato in 5 mosse – Vecchie ferite addio!

Tutti abbiamo vecchie ferite che ci portiamo dietro come zavorre… finché non ci rompiamo le scatole e ce ne liberiamo, giusto? Ci sono zavorre più o meno pesanti, alcune inimmaginabili e dolorosissime.

SCARICA/STAMPA L’ARTICOLO IN FORMATO PDF

Potrei portarti l’esempio di alcune mie ferite che per tempo mi hanno rovinato la vita, ma di certo non saranno mai fastidiose come quelle che si portano dietro le persone vittime di abusi sessuali, di violenza, di morte di persone care, ecc…

d6e2294d7caee1ab9253abf1e2e13e87f42ae141.jpgNonostante questo raggrupperei tutte queste ferite in un unico recipiente: il recipiente delle zavorre del tempo passato, sei d’accordo? Ciò che  è passato è passato e non possiamo permettere a ciò che è stato di rovinare il tempo presente… sono stato poco chiaro? Riproviamo: Il passato è un’illusione, meglio?

Se con la testa continui a vivere in un tempo che non c’è più l’unico risultato che otterrai prenderà il nome di senso di colpa o rancore. Spesso le persone trovano più facile essere un risultato del passato che una delle cause del futuro.

Capita di trovare persone che non vedono l’ora di raccontarci delle loro sfortune, di come la vita le abbia punite ingiustamente… e fanno questo perché provano profondo piacere nell’essere commiserate e attirare così l’attenzione su se stesse. È come se raccontando delle proprie vecchie ferite possano ottenere il potere sugli altri, elevandosi e distinguendosi dalla massa.

Non ho detto che non sia bene tirare fuori quello che abbiamo dentro. Ci mancherebbe! Sarebbe anormale non farlo. Se viviamo una brutta esperienza, se affrontiamo un brutto periodo, è sicuramente una buona cosa confrontarci e aprirci con qualcuno. Anche solamente il fatto di parlare dell’accaduto ci aiuta a fare chiarezza dentro noi… ma un conto è parlarne, un conto è abusare dell’accaduto per cucire su se stessi l’abito della vittima che non intende reagire.

Liberati dal passato nel modo più semplice: smettendo di credere che ciò che è successo altre volte sia destinato a ripetersi. [Susanna Schimperna]

Perché vedi, per distinguersi da tutti gli altri, ci sono due modi: c’è chi vuole distinguersi facendo qualcosa di speciale, che porti valore agli altri, e c’è chi va nella direzione opposta…

Dici che ci sono andato pesante? Pazienza… Se ti ho in qualche modo offeso mi dispiace, abbandona il blog di Essere Felici e cerca il blog Essere Tristi, forse lo trovi. Altrimenti continua a leggere 🙂dolore-sindrome-premestruale

A parte gli scherzi, mi dispiace per la sofferenza di ognuno, questo è ovvio, ma con il tempo una cosa l’ho capita: la sofferenza ci permette di comprendere noi stessi e ci trasforma SEMPRE nella nostra versione migliore (a patto che glielo permettiamo). Quindi, piuttosto che maledire un evento perché ci ha fatto soffrire, cerchiamo di capire il buono che ci vuole insegnare. E fidati, la lezione c’è sempre e più è difficile il momento che dovrai affrontare, più importante e preziosa sarà la lezione che dovrai apprendere.

Quando parliamo dei nostri dolori, delle nostre sofferenze, di ciò che di brutto ci è capitato, stiamo creando un’atmosfera di commiserazione intorno alla nostra persona. E allora sentirai la gente sussurrare poverino, che cosa brutta ha vissuto, ecc… Che utilità può portarci tutto questo?

L’unico effetto che otterremo facendo così sarà che la nostra creatività, il nostro entusiasmo, la nostra spinta al cambiamento, rimarranno congelati in un tempo dove nulla cambia e tutto ristagna, dove ogni cosa si lega al brutto ricordo assorbendone l’energia negativa. In breve tempo perderai la tua capacità di creare la vita come vuoi e sarai in balia degli eventi come un canotto sgonfio in mezzo alle onde di uno tsunami. E alla fine, oltre che a sentirti sfortunato, ti sentirai indegno di ricevere tutte le cose belle che la vita sarà in grado di offrirti e ingrato di tutte quelle che già ti ha donato.

RIMANERE LEGATI AL PASSATO ROVINA LA SALUTE

Continuando a sprigionare l’energia negativa degli eventi cosiddetti manette.pngsfortunati che ci hanno colpito, non faremo altro che rafforzare il nostro legame con loro, quindi ci precludiamo la possibilità di liberarci da un passato che non esiste e dirigerci verso un futuro migliore ricco di tutte quelle cose che ci meritiamo.

In parole povere, se non stai attento la tua biografia potrebbe trasformarsi nella tua biologia. E il detto Mens sana in corpore Sano rafforza questa affermazione.

Se desideri realizzare i tuoi sogni, oltre che eliminare le 4 convinzioni limitanti che spesso facciamo nostre, dovresti lasciare andare tutto ciò che nel qui&ora non esiste.

Ma come non esiste?!? Io provo dolore per quello che è successo! Quello che è successo, è successo, appunto. Non sta accadendo ora. Il tuo pensiero sta accadendo ora, non l’evento. Quindi, cambia il pensiero relativo al tuo passato con uno relativo a qualcosa di più utile, per esempio dedicalo a un progetto che vuoi realizzare.

mente-cuoreTi ricordo che mente e corpo sono in stretta connessione tra loro e se generi pensieri che come prodotto fisiologico offrono emozioni negative, il tuo corpo si ammalerà. Al contrario, se la tua mente genera pensieri propositivi che prevedono un futuro in cui il corpo debba necessariamente essere in salute, godrai di tutto il benessere necessario affinché questa immagine interna si concretizzi nella realtà.

Non ci credi? Osserva le persone intorno a te, ma osserva anche te stesso. La nostra biografia emerge nella nostra persona. I pensieri, quindi le emozioni, pagano il pedaggio al corpo. Che moneta vuoi che usino?

MOLLA L’ORMEGGIO E RIPARTI

IMG_0238.jpgE per fare pulizia del passato non hai bisogno di pillole, di confessioni o di riti magici. Non dico di eliminare ciò che è stato e non pensarci più, sia chiaro. Ma se è vero che la nostra vita va in direzione dei pensieri che ci facciamo scorrere addosso, continuare a pensare (e a soffrire) per qualcosa che è accaduto dieci anni fa, dove ti porterà?

E per fare questa profonda pulizia hai bisogno solo di una cosa: di amore verso te stesso. Ti ami? Sei capace di perdonare e perdonarti per ciò che è stato? Nessuno è perfetto e tutti commettiamo errori… ma tutti siamo perfettibili. E se non ti fossi mai bruciato con il fuoco correresti un grave pericolo… Ma di certo non vuoi continuare a soffrire per quella volta che ti sei scottato, giusto ?!?

Perdonare è un atto di profonda pulizia. Attira amore e lo restituisce. Saper perdonare ci rende felici. Perdonare se stessi equivale ad amarsi e il messaggio che sprigiona il perdono è questo: io sono degno d’amore e intendo restituire questo amore anche agli altri.

Sentirsi degni di ricevere è il primo passo da compiere per poter tornare a vivere nel flusso di abbondanza che permea la vita su questo pianeta.

5 PASSI PER RI-PARTIRE LASCIANDO ANDARE IL PASSATO

  1. Fai ciò che ami. Ritagliati sempre del tempo per dedicarti a ciò che ti fa battere il cuore. E nei momenti che sei costretto a fare qualcosa che non ti piace, cerca sempre di trovare gli aspetti positivi di quella situazione. Lamentarsi non conduce a nulla. Saper apprezzare accresce la tua forza interiore.
  2. Evita di essere pessimista e negativo. Controlla i tuoi pensieri prima che diventino parole e annienta sul nascere tutto ciò che di negativo appare nella tua mente. Interrompi volontariamente questo inutile e deleterio processo. Ogni pensiero, ogni parola, ogni azione, tornerà a te sotto esperienza fisica. Calibra ciò che pensi.
  3. Dedicati alla lettura o alla visione di libri/video che possano ispirarti, che possano darti la motivazione necessaria per affrontare le sfide della vita. Il termine ispirazione deriva dal latino in-spiro (soffio dentro), il che vuol dire che quando sei inspirato, lo spirito è in te. E per spirito intendo quella strana entità che ha i più disparati nomi, come Dio, Tao, Amore, Matrice Divina, pippo ecc…
  4. Circondati di tutte le cose belle che vuoi/puoi. Non sentirti in colpa per questo. Sei qua per godere il più possibile di ciò che la vita ti offre, quindi, in base alle tue necessità, in base alle tue possibilità, non privarti di nulla. Ma soprattutto non sentirti in colpa. Apprezzare e saper godere del bello che esiste equivale ad amare. E l’amore genera solo altro amore. Quando apprezzi non puoi sentirti indegno, semmai fortunato. Quindi ti ritroverai a ringraziare automaticamente la vita per tutto ciò che ti ha donato e che continuerà a donarti.
  5. Sii gentile, prima di tutto nei tuoi riguardi e poi verso gli altri. A essere gentili non ci si rimette mai. Chi non coglie la tua gentilezza, beh, peggio per lui, no?!? Praticare la gentilezza porta notevoli benefici.

Liberarsi dal passato non vuol dire protendersi verso un futuro che ancora non c’è. Questo potrebbe portarci inquietudine. Ciò che conta è saper godere del tempo presente per costruire il migliore dei domani. E se vuoi un domani migliore, l’unico terreno che dovrai seminare è proprio quello che si trova nel qui&ora. Semina bene e lascia che ogni cosa faccia il suo corso. Tutto cresce…

Ti auguro una buona settimana,
cristiano mocciola blog

Rimani aggiornato con il blog!

Tagged with: , , ,
Pubblicato su crescita personale, essere felici
19 comments on “Come liberarsi dal passato in 5 mosse – Vecchie ferite addio!
  1. ORSOLA ha detto:

    GRAZIE PER AVERMI ACCOMPAGNATO NELL’ANNO TRASCORSO! GRAZIE DI CONTINUARE ANCORA IN QUESTO NUOVO ANNO ! GRAZIE!

  2. Paolo ha detto:

    Cristiano, Grazie di cuore semplicemente per esserci, semplicemente per ispirare il cammino mio e di molta gente
    Camminare insieme, sapendo che te sei vicino, che Dio ci e’ vicini, e’ una sensazione stupenda di gioia e di amore

    • Essere Felici Blog ha detto:

      Paolo, il mio grazie va a te e a tutti i lettori di questo blog. Come dico sempre, se non ci fosse nessuno a leggere, che senso avrebbe scrivere? Grazie perché mi fate sentire apprezzato, e non è cosa da poco. Camminare con voi è un piacere, siete un’ottima compagnia 😊

  3. megbrega ha detto:

    Come dico sempre l’unico passato di cui dobbiamo preoccuparci è quello di verdura 🙂 Proprio oggi ho scritto del Perdono, su noi stessi anche ovviamente, e di quelli che rimangono “letti” come sensi di colpa se non vengono eliminati. Operazione difficilissima ma sono convinta che l’oceano sia davvero composto da tante minuscole goccioline. Giorno dopo giorno. Una zavorra dopo l’altra come dici tu. Grazie per questo tuo post, leggerti è sempre piacevole e radioso. Felicità.

  4. Irina Maricica ha detto:

    Grazie per le tue bellissime parole
    Ricambio con il augurio di buon anno!

  5. Grassi Lia ha detto:

    Un articolo veramente interessante, permette di riflettere e dà molto molto…GRAZIE

  6. Angela ha detto:

    Ho letto libri e meditato su tutto ciò, spesso l’ho “ricordato” anche ad altre persone , ma nonostante ciò a volte lo dimentico.. Ma ecco che ci sono altri, in questo caso tu, che mi rinfrescano bene la memoria !! 🙂 Grazie di cuore per questo articolo così vero , bello e oltretutto scritto in modo chiaro !! Ciao !

  7. maria ha detto:

    Grazie di tutto Cristiano. Ogni tanto fa bene rileggere i tuoi preziosi articoli. Maria

  8. bijoux ha detto:

    È veramente difficile liberarsi dal passato quando da quella scelta non fatta cambia tutta la tua vita e continuare a rimuginare farà solo del male a se stessi e agli atri che ci circondano

    • Essere Felici Blog ha detto:

      Lo so ma è proprio grazie agli errori del passato che possiamo migliorare il nostro futuro. Il passato non esiste più, il futuro è ancora da scrivere e non puoi permettere a ciò che è stato di rovinare ciò che sarà

  9. VINCE ha detto:

    Grazie! Leggerti mi sempre utile

Fammi sapere qui se ti è piaciuto, Grazie

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Mi presento…
Essere Felici Blog - Cristiano Mocciola

Ciao, sono Cristiano e voglio darti il benvenuto su Essere Felici Blog [MENTE|CORPO|SPIRITO]

essere felici youtube
Gratis per te
ebook crescita personale spirituale
⇓ RISORSE DEL BLOG ⇓
crescita spirituale mente
reprogramming cristiano mocciola
Seguimi su Twitter
⇓ da leggere ⇓

I consigli e gli esercizi contenuti in questo libro vengono svelati per la prima volta al pubblico occidentale. Per migliaia di anni i maestri taoisti hanno insegnato questi segreti ai pochi eletti delle corti imperiali e dei circoli esoterici, obbligandoli a mantenerli. Ora, un giovane maestro taoista e sua moglie, essi stessi praticanti questa antica arte del sesso, sentono il bisogno di condividerne la conoscenza con il resto del mondo. Due sono i metodi principali che gli autori insegnano alle donne per coltivare e potenziare la loro energia sessuale. Il primo è la respirazione ovarica, che può abbreviare il ciclo mestruale, ridurne gli effetti dolorosi e accumulare una maggiore quantità di energia vitale (Chi) nelle ovaie, per accrescere la potenza sessuale. Il secondo, la spinta orgasmica verso l'alto, può essere praticato da sole oppure assieme al partner. Appresa questa tecnica, si può provare un orgasmo totale che va al di là del comune orgasmo vaginale, senza tuttavia disperdere l'energia vitale.