Legge del Mentalismo: la grande Mente (prima legge Ermetica)

Legge dell’Attrazione e leggi Ermetiche. Ogni legge è inscindibile dall’altra, ogni legge lavora in contemporanea con le altre. La Legge di Attrazione è solamente un surrogato delle 7 leggi che Ermete Trismegisto incise sulla Tavola di Smeraldo.

SCARICA/STAMPA L’ARTICOLO IN FORMATO PDF

La prima legge Ermetica afferma che l’Universo è Mentale, ogni cosa è Mente. Tutto è Maya, direbbe un buddista o uno yogi.

universo mentale - prima legge ermetica - legge del mentalismoQuando dormi cosa avviene? Vivi in una realtà che non esiste all’esterno. La realtà che stai vivendo si sta consumando esclusivamente in pochi centimetri cubici del tuo cervello, dove le immagini prendono forma. Ma a te appare tutto vero. Quando ti svegli cosa succede? I tuoi sensi trasmettono informazioni sotto forma di impulsi elettrici al tuo cervello e nuovamente, in pochi centimetri cubici nella tua calotta cranica, prende vita la tua realtà.

Qual è la differenza? All’apparenza nessuna. Puoi dire di essere vivo perché stai creando un’esperienza in quei pochi centimetri cubici, ma sia che dormi, sia che sei sveglio, l’esperienza prende forma. 

Si, quando sei sveglio ti appare più reale e continuativa l’esperienza (temporalmente non c’è interruzione), ma nessuno ha affermato e può affermare che l’esperienza che fai in sogno non sia reale. Soprattutto per il tuo cervello, ciò che accade in sogno è come se accadesse nella vita reale. Il cervello non fa distinzione tra immagini pervenute dai sensi, immaginate o sognate.

E per farti comprendere bene quanto ti sto dicendo ti rimando a questo articolo che sicuramente farà luce su molti dubbi → Una prospettiva che ti cambia la vita

SOGNARE IN GRANDE O IN PICCOLO COSTA LA STESSA FATICA.ESAGERA!

Comprendi quindi che i sogni che fai, compresi i tuoi sogni a occhi aperti, sono informazioni che l’universo riceve per creare costantemente la tua realtà futura. Quando pensi a qualsiasi cosa, e di conseguenza agisci in coerenza con quel pensiero, non stai facendo altro che creare la tua realtà. Una realtà che è già esistente in quella parte di cervello dove prende vita, è già esistente di conseguenza anche nel campo delle infinite possibilità dell’universo, nel campo quantico.

E’ una realtà che aspetta solamente di manifestarsi. Essa sarà il prodotto delle azioni che svolgerai rimanendo focalizzato sull’obiettivo che ti eri prefissato.

La Legge del Mentalismo afferma proprio questo. Tutto è Mente. Ciò che crei con la tua Mente, lo stai creando nella Grande Mente. La Grande Mente lavorerà in accordo con le tue richieste per farti raggiungere l’obiettivo.

La differenza tra la riuscita o no di qualcosa, tra il raggiungimento o meno dell’obiettivo, è quindi esclusivamente il tuo atteggiamento, la tua convinzione di potercela fare. E se credi che qualcosa sia possibile, sei già riuscito a realizzarla 😉

Che tu creda di farcela o di non farcela, avrai comunque ragione – Henry Ford

Quando Ermete scrisse la Legge del Mentalismo sottolineò il fatto che l’unica cosa che resta sempre uguale nell’universo è il cambiamento. Il cambiamento è una costante che regna ovunque, il cambiamento è l’universo che vive. L’universo per esistere deve cambiare, quindi creare di continuo. Puoi partecipare e direzionare questo cambiamento, o semplicemente puoi rimanere a guardare e vedere dove ti porta. Ma una cosa è certa: tutto cambia e tu attui e modelli il cambiamento attraverso la tua mente, attraverso i tuoi pensieri.

Per essere ancora più chiaro e spiegartelo in termini moderni e hollywoodiani: sei collegato al Matrix e Matrix risponde ai tuoi pensieri e alle energie che muovi con le tue azioni. Matrix crea per te.

legge di attrazione - legge del mentalismoE se siamo tutti collegati al Matrix vuol dire che ognuno di noi è collegato agli altri. Quindi i nostri pensieri influenzano non solo l’ambiente circostante, ma anche gli altri individui del pianeta, facendoci entrare in sintonia con coloro che emettono le nostre stesse vibrazioni. Ed ecco che attiriamo a noi eventi, cose e persone che rispecchiano i nostri pensieri, i nostri stati d’animo.

Il senso di separazione che proviamo nei confronti degli altri è qualcosa che abbiamo costruito nel tempo, durante la crescita. Quando veniamo al mondo non riusciamo a identificarci con il nostro ego e ci identifichiamo per quello che realmente siamo: estensioni della fonte, quindi ci sentiamo uniti alla fonte e a tutte le sue creazioni. Siamo un tutt’uno con il resto del mondo.

Quando cresciamo questo senso di unità sparisce e veniamo indotti a credere che siamo ciò che abbiamo, siamo la nostra reputazione, il nostro lavoro… siamo tante cose. Siamo tutto tranne quello che siamo realmente. La nostra personalità si rafforza, si differenzia dagli altri (com’è giusto che sia), e crediamo allora di essere tutti separati. In realtà sono le personalità a essere distinte, ma alla base siamo tutti la stessa cosa.(Leggi l’articolo “Sono perché siamo”)

Secondo la Legge del Mentalismo siamo tutti soggetti alle stesse forze anche se tendiamo a distinguerci. Per questo quando un gruppo di persone è colpito da qualche calamità, tende ad abbattere le distinzioni riscoprendo la coscienza comune e il senso di unità perduto.

La legge del Mentalismo afferma che l’intero Universo è racchiuso nella tua mente.Questo vuol dire che sei l’unico creatore/responsabile diretto di tutto ciò che esiste. I tuoi pensieri determinano la tua realtà, la tua esperienza.

ALT! Ma io non ho creato guerre, stupri e uragani! Forse non direttamente. Ma come vivi questi eventi? Tutti sul pianeta stiamo creando e possiamo fare esperienza delle vite degli altri, questo per imparare. Ma come reagisci a un evento del genere? Se dedichi a esso la tua attenzione, se gli offri una cospicua parte della tua energia emotiva, se nella tua mente assorbi immagini relative a esso tramite pensieri, messaggi mediatici e chiacchiere, puoi ancora dire di non star creando tu quell’esperienza? Stai dedicando attenzione, quindi energia, a un evento, quindi stai letteralmente chiedendo all’universo di rivivere quell’esperienza. Ciò a cui dedichi attenzione CRESCE.

Non andrò mai a una manifestazione contro la guerra. Ma se organizzate una manifestazione per esaltare la pace io ci sarò – Madre Teresa

La tua mente e la Grande Mente, non fanno distinzione tra ciò che vuoi e ciò che non vuoi. Se ti dico di non pensare a un pallone giallo, è poco ma sicuro che nella tua mente sia apparsa l’immagine di un pallone giallo. Quest’immagine è l’informazione/vibrazione che stai inviando. Sia che ti piaccia o non ti piaccia il pallone giallo, tu stai chiedendo di fare esperienza del pallone giallo. Quello che dobbiamo fare è concentrarci e focalizzarci su ciò che vogliamo e smetterla di offrire energia a tutto il resto.

Ti faccio un esempio pratico: se vedi una persona anziana in difficoltà ad attraversare la strada e vedi una persona scortese che la spinge per aprirsi la strada facendola cadere, cosa fai? Ti preoccupi di aiutare l’anziano caduto o perdi tempo a rispondere all’angheria dell’ignorante? Dove poni attenzione lì va la tua energia…

Ricapitolando:  ogni tuo desiderio viene ricevuto dalla Grande Mente, l’universo è Mentale e tu ne fai parte. Che tu ne sia consapevole oppure no, lui crea per te. Ti conviene quindi metterti in cammino e agire. Dedica la tua vita per raggiungere ciò che sogni, perché non solo sarà possibile raggiungerlo, ma sarà inevitabile. Tutto l’Universo è una creazione Mentale.

E per esprimere le altre cose che volevo dirti userò l’efficacia di un video. Le immagini le ho catturate da un vecchio film anni ’80, “La storia infinita”, lo hai mai visto? Buona visione

Nel prossimo articolo parleremo della seconda legge Ermetica. Nel frattempo, smetti di pensare alla palla gialla e pensa al tuo più alto scopo: a cosa stai dedicando la tua vita? Hai una missione da portare a termine, non lo dimenticare 😉

Ci rileggiamo presto,
cristiano mocciola blog

Rimani aggiornato con il blog!

Tagged with: , , ,
Pubblicato su crescita personale, legge dell'attrazione
10 comments on “Legge del Mentalismo: la grande Mente (prima legge Ermetica)
  1. Drittoallameta.it ha detto:

    In futuro sempre di piu’ si tornerà a parlare di Magia, Alchimia, e Astrologia. Concetti che per secoli sono stati tramandati “da bocca ad orecchio” per fortuna oggi sono sempre piu’ disponibili per le masse. Quello che hai scritto nell’articolo precedente e in questo post (e in quelli che seguiranno) sono concetti da insegnare a scuola. Aspetto gli altri articoli 😉

  2. […] YouTube Twitter Facebook ← La grande Mente (prima legge Ermetica) […]

  3. margò ha detto:

    articolo davvero bello ed esauriente, la parte più divertente? “smetti di pensare alla palla gialla” ahahah

  4. Heka ha detto:

    Tutto è mentale…,vero.Importante è non sprecare energie in cosa NON vogliamo,ma canalizzarle in ciò che desideriamo(la pace e non la guerra,l’abbondanza e non la mancanza,la ricchezza e non la povertà,la salute e non la malattia…,etc,etc).Avevo dimenticato…”La storia infinita”,la scena che hai messo poi…superlativa!Grazie Cristiano. Ps:eheh…anche le note finali del video,trattr da un pezzo dei System of a Down,moooolto belle 🙂

  5. Fabio ha detto:

    Ciao Cristiano! Molto bella questa pagina.
    Nel filmato di “la storia infinita” io cambierei il NULLA con il CAOS. TU cosa ne pensi?

    Altra allusione si potrebbe fare ad Adamo ed Eva che vivevano tranquilli prima di cogliere il frutto proibito che li portò ad avere paura del giudizio altrui….. può essere secondo me riscontrata anche la stessa allusione anche nel film Avatar….

    Ma mi sovviene una domanda: se tutti applicassero la regola di pensare positivo non esisterebbero più i dottori , gli assistenti sociali, le guerre, il dolore? Penso che anche i primi uomini primitivi avevano questi problemi..iniziando dal problema di procurarsi il cibo.

    Fammi sapere come la pensi e se esistono comunità che riescono in questa impresa nel loro piccolo. Ciao

    • Essere Felici Blog ha detto:

      Ciao Fabio, grazie per il tuo commento. Non so se cambierei il NULLA con il CAOS. Obiettivamente sono due cose differenti, o no? Dal caos nascono le stelle si dice… dal nulla?

      Credo che il “pensare positivo” sia una consapevolezza che si acquisisce col tempo. E l’acquisiamo proprio perché abbiamo conosciuto il “pensare negativo”. Come riconosceresti la luce senza aver fatto prima esperienza del buio? Quindi tutto torna, tutto ha un senso, anche le guerre che ci mostrano cosa sia l’amore, o un tumore che ci mostra cosa sia una supersalute. Ogni cosa giusta rivela il suo contrario e senza contrasto, ahimè, non vediamo immagini.

      E come diceva Terzani, l’oriente ha un simbolo molto chiaro e semplice per spiegare questo: il TAO.

      Ti auguro una buona giornata Fabio e grazie ancora per il tuo intervento 🙂

Fammi sapere qui se ti è piaciuto, Grazie

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...